-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 21 settembre 2016

Elezioni Usa: i Bush votano per la Clinton

Elezioni strane, sempre più difficili da prevedere ma soprattutto, elezioni che spaventano a morte. A dirlo è il magnate del petrolio T. Boone Pickens , fondatore di BP Capital che sottolinea come sia Hillary Clinton, rappresentante dei Democratici, sia Donald Trump, per i Repubblicani, siano i candidati più strani che abbia mani visto.

La vendetta dei Bush... 

In particolare quest'ultimo è arrivato in un momento che sembra esser eprfetto per le sue capacità di showman, di personaggio alternativo e a volte anche politically scorrect perchèè la gente è stanca di quello che finora ha visto dai politici.

Ma non è il solo colpo di scena che si può vedere in queste ore sul fronte statunitense. Stando a notizie di stampa, l'ex presidente George Bush Senior, l'ormai 92enne 41esimo presidente degli Stati Uniti, di forte stampo repubblicano, ha confermato che voterà per la Clinton.
Una notizia data da Kathleen Hartington Kennedy Townsend, figlia di Robert F. Kennedy. Townsend, ex vicegovernatrice del Maryland e che fa comprendere come l'atmosfera intorno al rappresentante dei repubblicani sia tesa anche da aprte dei suoi stessi colleghi di partito ma anche da parte della Vecchia Guardia da sempre ostile alla sua candidatura.

Ma la dinastia Bush è giustificata anche per un altro motivo: Trump ha sbaragliato oltre 16 concorrenti in corsa tra i quali anche Jeb Bush, figlio, nonché fratello, dei due George ex presidenti.

L'ombra delle esplosioni 

Nel gioco dei tiri incrociati, invece, resta a favore di Trump Dan Quayle, vicepresidente Usa durante l'amministrazione di Bush padre.
Una chiamata alle urne che negli ultimi giorni è stata funestata da un attentato, o per meglio dire da una serie di ordigni rudimentali uno dei quali esploso nel cuore di New York provocando 29 feriti e nessuna vittima.

Una bomba che si è abbattuta anche sulla campagna elettorale dei due candidati con le diverse reazioni, quella più cauta della Clinton che chiede di aspetare i risultati dell'inchiesta, e quella più emotiva di Trump che approfitta dell'evento per esasperare i toni già di per sé forti, delal propria campagna elettorale sul terrorismo. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento