-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 9 settembre 2016

Ecco l’uomo che ha fatto guadagnare il 2100% ai suoi clienti


Manager inaffidabili che lucrano sulle commissioni più che sui risultati, prestazioni inferiori a quelle dei mercati, clienti insoddisfatti. La cronaca finanziaria degli ultimi tempi sul tema hedge fund non è certo tutta rose e fiori. 
E se anche il terzo uomo più ricco del pianeta, il guru di Omaha Warren Buffett si mette contro, il quadro s'incupisce ancora di più.
Al tradizionale incontro annuale della sua Berkshire Hathaway, nel maggio scorso, quello che è considerato forse il miglior investitore di sempre ha lanciato i suoi strali contro i gestori di fondi, bollandoli come “servitori di due padroni con interessi divergenti” (se stessi e, poi, i clienti) e lanciando alla platea un verdetto che suona quasi come una regola: tenersi alla larga.

L’eccezione

Ma, come tutte le regole, anche questa ha le sue eccezioni.

E a dimostrarlo arriva il caso di Wang Bing,  trentasettenne trader cinese, che in un'intervista a Bloomberg ha raccontato in dettaglio le strategie che hanno fruttato guadagni da capogiro ai clienti del suo Guli Trend Aggressive Strategy Fund, nato appena un anno e mezzo fa.   
Secondo quanto riportato da Bloomberg, il fondo ha generato solo nel 2016 un aumento di valore del 750%, portando così la performance del portafoglio gestito da Wang a un impressionante +2100% dall’avvio nel marzo del 2015.
I segreti del successo
Tempismo eccezionale nel valutare le sue posizioni e grande astuzia nell’impiego di strategie di leverage.

Così il trentasettenne trader Wang Bing spiega il successo dei suoi investimenti nel mercato dei commodity futures. Wang ha sfruttato nel migliore dei modi la febbre speculativa del 2016 che ha coinvolto il settore, puntando soprattutto sul rebar, le barre rinforzate di acciaio usate per le costruzioni.
E ottendendo per i suoi clienti ritorni che solo mercati così volatili possono produrre. Insomma, ha applicato alla perfezione la regola di tutti i fondi: trasformare la volatilità in una opportunità.

Gestione del timing e strategie tradizionali

Il fattore tempo, dice Wang, è decisivo.

E lo considera uno dei più importanti segreti della fortuna del fondo. Quello che è riuscito a fare, è rilevare tempestivamente e in modo corretto le oscillazioni del mercato e dimostrarsi in grado di entrare e uscire nei momenti giusti.
Alla fine dell'anno scorso, ad esempio, il fondo ha rovesciato le sue posizioni short sulle barre d'acciaio quando i prezzi sono scesi a 1600 yuan  per tonnellata, scommettendo che i tagli alla produzione avrebbero innescato un rally.

Scommessa vinta.
L'altra chiave del successo di Wang, come spiegato nell'intervista, è un approccio tradizionale nella scelta degli investimenti. In tempi dominati da strategie fondate sull'elaborazione dei dati con complicati software, il trader ha scelto la via classica: analizzare in modo tradizionale lo stato dell'offerta e e della domanda, tenersi aggiornato, e anticipare l'andamento dei prezzi.
Uno degli indicatori che  predilige per le sue analisi tecniche è ad esempio la media mobile a 30 giorni: se i prezzi si muovono al di sopra di quel livello, è un campanello che prepara una scommessa su un guadagno.

Le ultime mosse

“Tendo ad avere un approccio a lungo termine e pratico raramente il trading intraday” dice poi Wang, aggiunge qualche indicazione sulle posizioni assunte ultimamente.
Wang spiega di aver puntato recentemente su un rialzo dei prezzi delle commodities, in scia ai segnali che il governo di XI-Jinping avrebbe preso misure per fronteggiare la sovrapproduzione cinese (tema protagonista tra l'altro dell'ultimo G20 di qualche giorno fa).

Di aver chiuso poi le posizioni e di pensare adesso a una nuova scommessa bullish quando i prezzi dovessero aggirarsi intorno ai 2300 yuan per tonnellata.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento