-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 30 settembre 2016

Diario di un trader: strategie e spunti per le prossime 24 ore

La notizia del giorno è stata senza dubbio l'accordo tra i membri dell'Opec che hanno dato la loro disponibilità un possibile taglio alla produzione.

  • In realtà la notizia era nell'aria visto che come ha confermatoPietro Origlia nella sua analisi nella quale parlava anche dei titoli del lusso italiano, petrolio e banche restano ancora i driver di mercati.

    Un punto di partenza interessante per riuscire a sfruttare l'occasione creatasi sui mercati.


  
  • Dopo un primo rally nato già nella serata di mercoledì a Wall Street, le quotazioni della materia prima hanno iniziato a rallentare sull'onda dei primi report degli analisti (la sintesi qui riportata potrà dare il polso della situazione); tra le più interessanti da citare la view Goldman Sachs, che non si è fatto impressionare dall'entusiasmo e non ha cambiato il suo outlook di fine anno.


  • Facile perciò dedurre che lo scatto iniziale di Piazza Affari fosse soggetto a un rallentamento costante.

    Un primo indizio arriva dall'apertura di Wall Street: la piazza statunitense, infatti, ha visto svanire presto l'effetto Opec per dare spazio all'attenzione verso le dichiarazioni dei membri della Fed e soprattutto ai dati macro pubblicati oggi tra cui quelli riguardanti le richieste di sussidi di disoccupazione e la versione definitiva del PIL del secondo trimestre (qui l'approfondimento sulle cifre).

    Una sorpresa cui vale la pena di dare un'occhiata perchè in controtendenza con le attese è arrivata, invece, dall'indice home pending sales 

Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento