-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 15 settembre 2016

Datalogic: analisi tecnica della giornata

Il mese scorso Datalogic ha toccato nuovi record storici a 19.40 euro per poi ripiegare fino agli attuali 18.45 euro (prese di beneficio). Il titolo ha una solida tendenza rialzista che dai minimi di gennaio 2015 a 8.80 euro ha permesso ai corsi di raddoppiare ed oltre il proprio valore, ascesa da fare invidia nonostante le incertezze e ribassi del 2016.
La stabilizzazione del titolo al di sopra di 17.50 euro è necessaria per il prosieguo dell’uptrend e per la realizzazione di nuovi massimi storici in area 20 euro. Sotto 17.50 i tentativi di un nuovo rally verrebbero invece negati, spingendo i prezzi verso area 16.90 euro in prima battuta.

Il titolo in 6 mesi ha guadagnato il 13%, il 32% in 1 anno, il 176% in 3 anni ed il 208% in 5 (dal 2001 ad oggi +270%).
I risultati del semestre evidenziano un andamento molto positivo di tutto il Gruppo.
I ricavi mostrano una crescita superiore rispetto al mercato in entrambe le divisioni grazie alla continua innovazione di prodotto che ha permesso di offrire soluzioni altamente innovative ai clienti e partner e grazie agli investimenti effettuati nella forza distributiva. In netto miglioramento i risultati ottenuti sul mercato Nord Americano e in Europa.

Molto positivo anche l’andamento della marginalità, con il conseguimento di un’EBITDA margin di Gruppo del 16% (il migliore dell’ultimo decennio) che ha beneficiato nel semestre di alcune azioni di contenimento dei costi operativi e dello slittamento di alcune spese in ambito R&D.
Tale andamento supportato da un booking in crescita e dall’ottimizzazione dei costi di produzione e operativi in corso rende fiduciosi nel conseguimento di risultati positivi anche nella seconda parte dell’anno.

Medie mobili esponenziali:

il prezzo è collocato al di sopra di Ema20, quest’ultima è superiore a Ema50; entrambe sono superiori alla media mobile di periodo 200 (SMA).

Secondo questa teoria è in atto l’orientamento più rialzista possibile.

PREVEDIBILE EVOLUZIONE DELL’ATTIVITÀ PER L’ESERCIZIO IN CORSO

I risultati del semestre confermano il trend positivo del Gruppo soprattutto nel mercato europeo ed in Nord America che registrano una crescita significativa rispetto al primo semestre del 2015 (rispettivamente +8% e +15,1% a cambio Euro/Dollaro costante).
Tale crescita testimonia l’apprezzamento da parte del mercato delle soluzioni tecnologiche frutto di un’intensa attività di ricerca e sviluppo e una più canalizzata risposta al mercato con un particolare focus sulla gamma di applicazioni rivolte ai settori retail, trasporti e logistica, all’industria manifatturiera ed alla sanità.
Il Gruppo continuerà gli investimenti significativi in R&D e prevede di beneficiare, a partire dalla seconda metà dell’anno, degli effetti positivi attesi dall’ottimizzazione di costi di produzione e costi operativi in corso derivanti da progetti di riorganizzazione e centralizzazione di attività e funzioni del Gruppo.
Autore: Pasquale Ferraro Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento