-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 23 settembre 2016

Colpo di reni

Fabio Pioli cfionline.it

venerdì 23 settembre 2016
Laterale, mio laterale! Così si potrebbe dire, a questo punto, guardando al nostro maggior listino di Piazza Affari. Infatti, ogni volta che parlando di mercati finanziari si legge il termine “laterale”, bisogna interpretare “arriva l’esplosione”. A cosa ci riferiamo?

Come si nota nel grafico di Figura 1, l’indice Ftse Mib (e di conseguenza il suo future), si muove da mesi in un range di 800 punti che va, approssimativamente, da area 17.000 quale estremo superiore ad area 16.200 quale estremo inferiore.

Figura 1. Future FtseMib40 – grafico giornaliero.



Tutte le volte che si osserva un tale protrarsi delle quotazioni in una fascia contenuta di prezzi ci si può attendere un’esplosiva uscita da tale fascia. Ma da quale parte? Verso l’alto o verso il basso?

Quel che sappiamo sono il livelli da monitorare: al ribasso l’ area 16.200 – 16.250, al rialzo area 17.200, dalla quale passa quella forte trend line di resistenza che ha finora sempre respinto i prezzi (Figura 2), oltre la quale quale potrebbe partire la fase finale del movimento rialzista.

Figura 2. Future FtseMib40 – grafico giornaliero.



Movimento rialzista che, però, fino a prova contraria, si configura come un semplice rimbalzo, destinato successivamente a finire.
E’ la forma del grafico che lo fa supporre (Figura 2).

Figura 3. Future FtseMib40 – grafico giornaliero con analisi onde di Elliott.



Attenzione a possibili spunti rialzisti su CAD IT.

Il titolo è alle prese con la sua resistenza di lungo periodo e la sta, in questo momento, superando (Figura 4) pertanto una chiusura superiore a 3,74 euro potrebbe rappresentare un buon ingresso long, con stop-loss sotto i 3,51 euro.

L’ obiettivo diventerebbe la forte area resistiva di 4, 13 euro.

Figura 4. CAD IT – grafico settimanale.



Momento critico anche per PANARIAGROUP ma dal lato opposto, ossia quello dello short.

Il titolo ha provato a rompere la sua resistenza statica a 3,10 euro ma ne è stato respinto.

Se dovesse scendere sotto il doppio minimo settimanale precedente di 2,743 genererebbe un segnale short che, con stop- loss a 3,25 andrebbe seguito andrebbe seguito almeno fino ad area 2,28 euro

Figura 4. PANARIAGROUP – grafico settimanale




Fabio Pioli, Pres. Ass. Italiana Traders e Piccoli Risparmiatori e fondatore di CFI (www.cfionline.it)

http://news.itforum.it/

Nessun commento:

Posta un commento