-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 8 settembre 2016

BPM e Bco Popolare: atteso oggi l'ok della BCE alla fusione


La seduta ieri si è conclusa su binari opposti per Banco Popolare e Banca Popolare di Milano, visto che il primo è salito dell'1,11% a 2,366 euro e il secondo è calato dell'1,4% a 0,3885 euro. 
A richiamare l'attenzione sui due titoli sono state le indicazioni di stampa secondo cui domani il Board della BCE dovrebbe approvare il piano di fusione tra le due Popolari.

Lunedi si dovrebbe tenere una riunione del Consiglio di Gestione di Banca Popolare di Milano per convocare l’assemblea straordinaria, che si terraÌ€ verosimilmente il 15 ottobre. 
Secondo gli analisti di Equita SIM l’approvazione della BCE al piano di fusione, ancorchè attesa, elimina un ulteriore ostacolo all’operazione.
Stando al Messaggero il presidente del Consiglio di Sorveglianza di Banca Popolare di Milano avrebbe chiesto un parere legale per verificare la possibilità di dividere il voto in assemblea separando la delibera di fusione da quella di trasformazione in Spa.

Inoltre sarebbe stato chiesto il voto segreto. L’introduzione di queste tecnicalità di voto a detta di Equita SIM potrebbe aumentare leggermente il rischio di esecuzione dell’approvazione alla fusione che però secondo gli analisti resta molto probabile.
In attesa di notizie ufficiali in tal senso la SIM milanese mantiene una view positiva, con una raccomandazione "buy" tanto su Banco Popolare quanto su Banca Popolare di Milano, con un prezzo obiettivo a 4,6 euro nel primo caso e a 0,72 euro nel secondo.


Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento