-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 1 settembre 2016

Borse Usa. Il bicchiere mezzo pieno della visione FED

Alla fine il presidente della Federal Reserve, Yanet Yellen, e’ stata un po’ piu’ falco che colomba nell’attesissimo discorso a Jackson Hall. Sono queste le affermazioni che hanno infiammato i mercati: “In light of the continued solid performance of the labor market and our outlook for economic activity and inflation, I believe the case for an increase in the federal funds rate has strengthened in recent months”. In un’unica frase del suo discorso ha confermato che il rafforzamento del mercato del lavoro e dell’attivita’ economica hanno portato ad un aumento delle probabilita’ di un ulteriore crescita dei tassi d’interesse entro la fine dell’’anno.

Naturalmente, subito dopo ha frenato gli entusiasmi, affermando che “Our decisions always depend on the degree to which incoming data continues to confirm the Committee’s outlook” e quindi nulla e’ ancora deciso  e tutto dipendera’ dai prossimi dati macroeconomici. Tant’e’ che alla fine i future sui Fed Funfs continuato a prezzare una probabilita’ piu’ alta per un rialzo dei tassi a dicembre. Ora la palla passa al mercato.

E con un S&P sui massimi, bisognera’ capire se le reazioni degli operatori ad una Yellen, e ai suo membri del FOMC, piu’ orientati ad un rialzo dei tassi, saranno impostate al negativo. Le preoccupazioni rimangono quelle di un rishio di indebolimento della capacita’ aziendale di generare utili a causa di un inasprimento del costo del capitale. Ricordiamo che i rendimenti dell’azionario, in un periodo di tassi obbligazionari negativi, hanno rappresentato il vero motore di attrazione di capitali verso la borsa a stelle e strisce.

Al contrario un rialzo dei tassi potrebbe rappresentare la conferma di un’economia americana che continua a galloppare e che macinera’ utili piu’ alti nei prossimi anni. Da qualunque lato lo si guardi, il bicchiere mezzo pieno (o mezzo vuoto) della visione macroeconomica della FED accentuera’ il nervosismo degli operatori e la volatilita’ sui mercati a causa di un S&P 500 che da molto tempo naviga sui massimi assoluti. E la reazione in diretta sul future S&P500 (nel grafico) durante e dopo le parole della Yellen, evidenzia come l’incertezza degli operatori si mantenga ancora alta.

 
US500
(Future S&P500 – Time frame 15m)



Edoardo Liuni
www.tradingroomroma.it

Nessun commento:

Posta un commento