-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 6 settembre 2016

A2A: gli analisti restano bullish dopo le ultime news


Questa prima seduta della settimana è stata vissuta in calo da A2A che si è mosso in maniera scorrelata dall'indice, trascorrendo l'intera seduta in territorio negativo dopo un avvio sulla parità. Archiviata la giornata di venerdì scorso con un rialzo di poco superiore ad un punto percentuale, il titolo si è fermato oggi a 1,212 euro, con un calo dello 0,66%, mostrando una maggiore debolezza relativa rispetto al mercato.
Bassi i volumi di scambio visto che a fine sessione sono passate di mano oltre 6,6 milioni di azioni, rispetto alla media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 9 milioni di pezzi.

A breve incontro tra i comuni su nuovi patti parasociali di A2A

A2A non ha trovato alcun sostegno nelle dichiarazioni rilasciate venerdì dal presidente del gruppo il quale ha fatto sapere che entro fine settembre sarà presentato al Cda il piano di Lgh, già condiviso con i soci.
Secondo il Presidente Valotti, nella prima metà di settembre è previsto un incontro fra il sindaco di Milano e quello di Brescia per definire i nuovi patti parasociali di A2A che scadranno a fine mese.

Valotti ha aggiunto che con il nuovo sindaco di Milano, Sala, c’è una grande sintonia di vedute.
Secondo il Corriere della Sera, i soci pubblici si starebbero preparando a riaprire il dossier per scendere sotto il 50% di A2A, pur mantenendo il controllo in mani pubbliche. Il rischio per gli analisti di Equita SIM è che si crei overhang sul titolo, ossia eccesso di carta sul mercato, anche se andrà verificato come i comuni intenderanno gestire l’eventuale riduzione delle loro quote.

La view di Equita SIM

La SIM milanese fa notare che fra le utilities domestiche, solo i soci pubblici di Hera hanno previsto nel proprio patto di sindacato una discesa progressiva della propria quota fino al 38%, introducendo dall’altro lato nello statuto della società il voto maggiorato, che gli consente di fatto di mantenere il controllo sulla società.

Il patto di sindacato fra i 117 soci pubblici di Hera prevede anche delle forme di coordinamento per eventualmente cedere in modo ordinato le azioni non bloccate.
Non cambia la strategia bullish suggerita da Equita SIM che continua a consigliare di acquistare A2A con un prezzo obiettivo a 1,42 euro.

La strategia di Icbpi

Un invito allo shopping arriva anche dai colleghi di Icbpi che fissano un target price ancora più allettante a 1,66 euro.
Gli analisti focalizzano l'attenzione sulle dichiarazioni rilasciate venerdì scorso dal presidente Valotti in merito ad Acsm-Agam. Il manager ha parlato di un dossier ancora aperto, spiegando che le discussioni sono in corso e che Acsm-Agam sta valutando quale percorso di crescita seguire, anche se è ancora tutta da definire la modalità.
Non è più sul tavolo l'ipotesi di un'OPA per arrivare a detenere il 51% di Acsm-Agam e a tal proposito gli esperti di Icbpi ricordano che questo progetto avrebbe lasciato al Comune di Como poco più del 16% del capitale di Acsm-Agam, quota che non avrebbe permesso più al comune di avere voce in capitolo sull'azienda. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento