-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 23 settembre 2016

5 azioni che sorridono con la vittoria di Trump


La scelta di Deutsche Bank è caduta su alcuni nomi e settori che, con la vittoria del candidato repubblicano potrebbero registrare un rally.  

Comcast Corporation (NYSE: CMCSA) 

Si tratta di una delle più grandi società specializzate nel campo della trasmissione video, attivata anche nel campo della banda larga e della telefonia residenziale con il marchio XFINITY e le sue offerte personalizzate per la clientela retail e commerciale.

I numeri di ricavi e guadagni ultimamente hanno registrato diversi venti a favore rappresentati anche dall’aumento dell’offerta sportiva.  Stando alla view degli analisti al settore in generale si presenta ancora un ampio spazio di crescita che, nello specifico di Comcast è aiutato da un altro fattore di appetibilità per gli investitori, un dividend yield dell’1,67%.


Dow Chemical Co.
(NYSE: DOW) 

Il settore della chimica e dell’agrochimica in particolare, ha visto importanti operazioni ultimamente, culminate con la fusione tra Monsanto e Bayer arrivata dopo la terza offerta da parte della casa farmaceutica tedesca. In particolare Dow offre una vasta gamma di prodotti e soluzioni  per la clientela che vanno al di là del semplice settore agricolo e riguardano anche l’imballaggio e i materiali di rivestimento.

la sua presenza ad ampio raggio è  in circa 180 paesi. Le prospettive di crescita nascono dal fatto che, in prospettiva di un miglioramento dell'economia nazionale, e con i mercati emergenti che hanno toccato il fondo e che perciò non potranno far altro che risalire, il potenziale di crescita per una società come Dow Chemical per gli analisti è eccezionale.
Basti pensare ai numeri: l’anno scorso, Dow ha registrato un fatturato annuo di più di 58 miliardi di dollari e impiegato circa 53.000 persone in tutto il mondo. Non solo ma una spinta ulteriore arriva dalla fusione annunciata lo scorso dicembre con DuPont con prospettive per la creazione di una società del valore di 120 miliardi di dollari a sua volta divisa tra tre società separate focalizzare rispettivamente nei tre settori di riferimenti: elettronica, agricoltura e materiali.

Cme ultima nota anche il dividend yield al 3,53% 

Pfizer Inc. (NYSE: PFE)

Sul suo curriculum l’acquisto arrivato proprio quest’anno di Anacor Pharmaceuticals per circa 5.5 miliardi di dollari, un’operazione che è piaciuta molto agli analisti di Wall Street i quali hanno visto l’intera operazione come un’ottimo biglietto da visita in grado di assicurare guadagni sul futuro per i prossimi 5 anni.
Infatti la società farmaceutica ha intrapreso una strategia di acquisizioni aggressiva che ha ricevuto subito il nulla osta degli osservatori, strategia che ha visto recentemente anche l’acquisizione di Medivation, biotech focalizzata sui farmaci oncologici per un costo di circa14 miliardi di dollari in contanti; il motivo è nella presenza di Xtandi,farmaco in grado di generare un bacino di vendite di circa 2 miliardi di dollari l’anno ma che, secondo gli esperti, potrebbe anche raddoppiarlo.

A favore di Pfizer, infine, un dividendo del 3,55%.


Verizon Communications Inc. (NYSE: VZ) 

Leader mondiale nella fornitura di servizi wireless, di comunicazione, intrattenimento attraverso una rete a fibre ottiche  tra le più avanzate , tecnologicamente.  La società ha registrato solidi guadagni del secondo trimestre anche se alcuni numeri sono stati al di sotto delle attese.
Sullo sfondo delle operazioni di acquisizione spicca soprattutto quella da 4,8 miliardi di dollari in contanti su Yahoo!, operazione ritenuta strategica per permettere a Verizon di espandersi nel settore della pubblicità e della creazione di contenuti anche se, da un punto di vista prettamente finanziario, la transazione è ritenuta pressocchè irrilevante.

Ad ogni modo gli azionisti di Verizon possono continuare a sperare in un dividendo di ottima qualità fissato al 4,52%.

Wells Fargo & Co. (NYSE: WFC)

istituto di credito giudicato dagli analisti tra i meglio impostati per diversificazione e che vanta a suo attivo 1.8 miliardi di dollari di asset.
L'azienda fornisce servizi di assicurazione, investimenti, mutui con uffici in 36 paesi a supporto di una clientela che esercita su scala internazionale. Inoltre Wells Fargo è diventata, nel tempo, una delle maggiori società di prestito ipotecario negli Stati Uniti, in aggiunta alla sua normale attività bancaria e di intermediazione.

Qualche scandalo interno per la creazione di conti fantasma sono stati presto dimenticati da trimestrali oltre le attese ma anche da un dividendo del 3,3%.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento