-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 15 settembre 2016

3 dividendi a buon mercato e con ottime prospettive di crescita


I mercati ai massimi storici non permettono di trovare occasioni a buon mercato? Non è detto... 

Alcoa (NYSE: AA)

Alcoa non è esattamente sinonimo di dividendo anche perché non è tra i più alti ma resta comunque un buon punto di riferimento se si vuole iniziare a cercare qualche nome che abbia un prezzo ragionevole rispetto alle prospettive di crescita in arrivo.
Ne è convinto Tyler Crowe. La sua analisi parte dai piani di viluppo della società che ha intenzione di dividersi in due rami distinti: da un lato l'azienda che si occupa di estrazione e lavorazione dell'alluminio dall'altra parte, Arconics, la nuova creatura che invece si occuperà dell'area di prodotti in alluminio.

Partendo da questo punto è facile prevedere sul lungo periodo un margine di produttività e redditività migliorato anche grazie a i nuovi mercati e alle collaborazioni con settori in piena espansione come le aziende aerospaziali e l'automotive, spinte dalla ricerca di un materiale che, come l'alluminio, ha forte resistenza ma anche una miglior leggerezza.
Questo nuovo inizio permetterà di potenziare il capitale ammortizzando il debito.

Caterpillar (NYSE: CAT)

Per quanto i settori di riferimento dell'azienda e cioè quello minerario e quello petrolifero e del gas, abbiano registrato una contrazione fortissima, con crollo anche degli ordinativi per i macchinari nell'ambito della più ampia strategia di taglio dei costi, resta il fatto che, proprio in seguito a questa caduta, la società ha dato vita ad un'altrettanto severa opera di riduzione dei costi operativi per proteggere i margini di redditività e il suo dividendo (3,8%), una strategia supportata anche da un investimento di circa 1,5 miliardi di riacquisto di azioni nel corso degli ultimi 12 mesi.

Altro punto a favore, il fatto che, attualmente, si trova nella parte bassa del ciclo produttivo e, quindi, le prospettive vanno per un rialzo in arrivo. Volendo a questo associare le attese per una ripresa dei settori di riferimento è facile vedere, come ha fattoCrowe, nell'azione un'occasione da Buy.

Emerson Electric (NYSE: EMR)

Come Caterpillar, anche l'attività di Emerson Electric è stata colpita dai riflessi di una crescita anemica internazionale il che ha portato a un utile per azione in calo del 12% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Questo lento declino è andato avanti per un paio di trimestri portando un calo anche sull'azionario arrivato a -26% dai massimi raggiunti nel 2014. Eppure l'azienda resta solidamente proficua con un flusso di cassa sufficientemente forte per sostenere il suo dividendo ed anche un solido programma di buyback.
Anche in questo caso l'analisi individua un forte elemento catalizzatore, quel mercato degli emergenti che Emerson sta tentando di captare, un mercato che, secondo dati forniti dall'azienda, ha un potenziale di 100 miliardi di dollari.

Dal momento che la società è in fase di riorganizzazione per riuscire ad entrare nel giro dei nuovi mercati, per Crowe è il caso di approfittare, sopratutto per le potenzialità future ma senza dimenticare i punti di forza presenti, tra questi un dividendo che è stato alzato per 59 anni di fila e offre un rendimento del 3,7%.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento