-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 16 agosto 2016

Telecom Italia resiste alle vendite. Aumentano i broker bullish


Tra le blue chips che oggi riescono a muoversi in controtendenza rispetto al mercato troviamo Telecom Italia. Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di venerdì scorso con un calo dello 0,25%, quest'oggi mostra una maggiore forza relativa rispetto al Ftse Mib, passando di mano a 0,789 euro, con un rialzo dello 0,25% e oltre 31 milioni di azioni transitate sul mercato fino ad ora, ben al di sotto della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 113 milioni di pezzi.

Una promozione da New Street Research

Telecom Italia beneficia oggi della promozione arrivata da New Street Research, i cui analisti hanno migliorato la raccomandazione sul titolo da "neutral" a "buy", con un prezzo obiettivo rivisto da 0,82 a 1 euro.


Gli esperti segnalano che le azioni dell'ex monopolista italiano quest'anno sono state le peggiori in Europa nel settore delle telecomunicazioni, ma questa sottoperformance è definita esagerata, anche se ormai alle spalle.
Secondo New Street Research il business di Telecom Italia dopo 13 anni è ad un punto di svolta, con l'Ebitda domestico che dovrebbe salire quest'anno per la prima volta dal 2003 e si prevede una crescita anche nel 2017 e nel 2018.

A ciò si aggiunga che il nuovo management del gruppo è fortemente incentivato alla performance per la prima volta ed è interessante notare che gli interessi del management sono molto allineati con quelli degli azionisti di minoranza.

Focus di Mediobanca e Icbpi su contenzioso con Sky

A confermare la view bullish su Telecom Italia è stata la scorsa settimana Mediobanca Securities, che ha ribadito la raccomandazione "outperform", con un target price a 1,27 euro.


Gli analisti si sono soffermati sulle indicazioni di stampa che hanno riportato di un contenzioso legale avviato dal gruppo telefonico con Sky Italia, relativamente all'accordo siglato due anni circa la possibilità di vedere i programmi della pay tv satellitare attraverso le reti ultrabroadband, quelle in fibra ottica, con un decoder apposito.
Stando a quanto riferisce Milano Finanza Telecom Italia avrebbe richiesto la dichiarazione di invalidità parziale o totale del contratto o in ultima analisi la revisione al ribasso dei minimi garantiti.


Gli analisti di Mediobanca affermano che non sarebbero sorpresi se la notizia venisse confermata, visto che mostrerebbe l'impegno del management nell'esecuzione del piano di recupero di Telecom Italia.
Per i colleghi di Icbpi l'eventuale contenzioso con Sky non avrebbe impatto significativo sui conti di Telecom Italia, motivo per cui il titolo resta da acquistare con un fair value a 1,07 euro.

La view di Morgan Stanley

Infine, a puntare sulle azioni dell'ex monopolista italiano è anche Morgan Stanley che suggerisce di sovrappesare con un prezzo obiettivo a 1,05 euro.

La banca americana parla di un potenziale di rialzo rilevante per il titolo, con un profilo di rischio-rendimento interessante, segnalando che nello scenario base Teleco Italia vale 1,05 euro, mentre in quello rialzista la valutazione arriva a 1,55 euro.
Morgan Stanley ritiene che il consolidamento in Brasile avrebbe senso e andrebbe a creare valore, e più in generale gli analisti vedono Telecom Italia come uno dei principali attori nel potenziale consolidamento europeo.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento