-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 9 agosto 2016

Mediaset più forte nello scontro con Vivendi. La view dei broker


La giornata odierna si è conclusa con il segno meno per Mediaset che, dopo aver guadagnato quasi due punti percentuali ieri, è sceso in controtendenza rispetto al mercato oggi. Il titolo si è fermato a 2,766 euro, con un ribasso dell'1,21% e oltre 4,4 milioni di azioni passate di mano, rispetto alla media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 6 milioni di pezzi.

Fininvest più forte dopo la cessione del Milan

Mediaset non ha beneficiato in alcune modo delle indicazioni fornire dalla presidente di Fininvest, Marina Berlusconi, che in un'intervista rilasciata al Sole 24 Ore, ha dichiarato che la posizione finanziaria della holding è ora ancora più solida visto l'impatto positivo che avrà la cessione del Milan alla cordata cinese.
La figlia dell'ex premier ha inoltre affermato che Mediaset è l'asset portante del gruppo Fininvest, spiegando che la tv generalista va bene e che la pubblicità torna a crescere, a dispetto di quanti erano già pronti ad intonare il de profundis per questo modello di business.

Nessuna paura di Vivendi: la solidità di Fininvest è segnale di forza

Marina Berlusconi inoltre mostra di non avere alcuna paura dei francesi, dichiarando che la solidità di Fininvest è un segnale di forza per la sfida con Vivendi, non solo perchè il gruppo italiano ha ragione, ma anche perchè può contare su tutte le energie e su tutta la solidità necessaria per valere al meglio le sue ragioni.

La view delle banche d'affari su Mediaset

Sulla scia dell'intervista rilasciata da Marina Berlusconi da cui è emerso una posizione finanziaria rafforzata per Fininvest dopo la cessione del Milan, gli analisti di Mediobanca Securities confermano la view positiva su Mediaset, reiterando la raccomandazione "outperform", con un prezzo obiettivo a 4,07 euro.
A puntare sul titolo è anche Icbpi che ribadisce il rating "buy", con un target price a 4,55 euro.

Gli analisti segnalano che il presidente di Fininvest ha fornito un quadro piuttosto positivo sullo stato di salute della holding che controlla Mediaset e che a fine anno potrà contare su una liquidità complessiva pari a 700 milioni di euro grazie alla cessione del Milan.
Secondo gli esperti di Icbpi la solidità di Fininvest è un fattore importante in vista di una battaglia legale tra Mediaset e Vivendi.
Una disputa caratterizzata da una tempistica incerta e che giunge in una fase decisiva per la programmazione delle strategie commerciali.
Intanto il numero uno di Vivendi in un'intervista rilasciata al Financial Times ha sottolineato che spera ancora si possa arrivare ad un accordo con Mediaset, ma il gruppo ha comunque altri piani di crescita in Sud Europa se non si arrivasse all’accordo.
L'AD De Puyfontaine ha inoltre aggiunto che i dubbi sulle potenzialità di crescita di Mediaset Premium erano già stati espressi lo scorso 12 maggio e quindi le richieste di modifica degli accordi non erano una novità.
A tal proposito gli analisti di Equita SIM fanno notare che lo scontro attorno a Mediaset Premium continua ed emerge che le prospettive della pay-tv sia peggiori di quanto atteso.

A detta della SIM milanese una causa legale si fa sempre più probabile con tempi che rischiano di essere lunghi e anche per questo motivo gli analisti mantengono una view cauta su Mediaset, con una raccomandazione "hold" e un fair value a 3,5 euro. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento