-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 8 agosto 2016

Le frecce spuntate di Abe

Solo pochi giorni fa il primo ministro giapponese Abe ha annunciato un nuovo piano di intervento per un controvalore di 240 miliardi di €, dopo che il governatore della Bank of Japan Kuroda ha aumentato il piano di acquisti di Etf azionari per 50 milardi di €.

Nonostante queste misure espansive il Nikkei non sembra però dare segni di ripresa, dopo un inizio di anno piuttosto negativo che ha portato l’indice a toccare quota 15000 punti, ben distante dai precedenti massimi toccati 12 mesi fa.

In effetti, l’economia giapponese continua a ristagnare e l’inflazione è ancora molto distante dai target dichiarati dalla Boj; inoltre l’inefficacia delle misure non convenzionali adottate fino ad ora mette in apprensione gli operatori finanziari.

In questo momento è l’intera intelaiatura dell’Abenomics ad essere messa in discussione a più tre anni dall’inizio della sua implementazione a fine 2012, tanto che il governatore Kuroda ha chiesto agli economisti del suo staff una revisione delle politiche monetarie.

A dimostrazione del fatto che la situazione sembra ormai essere fuori controllo, c’è l’andamento dello yen tornato sui livelli del 2014 contro il dollaro, nonostante gli sforzi della Boj per mantenere la valuta debole.



Fonte: Piattaforma Next Generation di CMC Markets; Agosto 2016


Dal punto di vista strettamente tecnico il Nikkei si trova in una fase ribassista, costantemente al di sotto della media mobile a 200 periodi, che va tenuta in considerazione come parametro per distinguere tra fase rialzista e fase ribassista.

L’Orso ormai domina il mercato da un anno a questa parte, dopo che l’indice ha disegnato nell’estate scorsa un doppio massimo da manuale in area 21000 punti.



Fonte: Piattaforma Next Generation di CMC Markets; Agosto 2016


Particolarmente significativa è stata l’accelerazione ribassista che si è avuta a febbraio, subito dopo che la Bank of Japan ha annunciato l’introduzione di tassi d’interesse negativi per i nuovi depositi effettuati dagli istituti di credito presso la banca centrale. La decisione intendeva favorire il flusso di credito verso l’economia reale e incentivare gli investimenti di famiglie e imprese, ma ha finito paradossalmente per avere effetti recessivi, dal momento che ha depresso i rendimenti su tutta la curva dei tassi e penalizzato la redditività del settore bancario.



Fonte: Piattaforma Next Generation di CMC Markets; Agosto 2016


Dopo aver toccato per ben 3 volte il minimo di 15000 punti, l’indice sembra aver ripreso un minimo di respiro, anche se per il momento si evidenziano solo una serie di massimi decrescenti che non fanno presagire nulla di buono. Fondamentale sarà dunque la tenuta di quota 15000 punti, la cui violazione spingerebbe il Nikkei verso i minimi di fine 2014.


 
Fonte: Piattaforma Next Generation di CMC Markets; Agosto 2016



Solo un recupero verso i 18000 punti potrebbe dischiudere uno scenario rialzista, che al momento sembra essere improbabile vista la debolezza dell’economia. Fino a quando non saranno affrontati in modo serio i nodi strutturali che attanagliano il paese (primo fra tutti l’altissimo debito pubblico) difficilmente potrà esserci una svolta anche per il listino nipponico.

A cura di Giorgio Benetti, Analista di CMC Markets
www.cmcmarkets.it/market-analysis
 
DISCLAIMER
Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario.
Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online e dei CFD, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi




Tratto da ITFORUM NEWS, clicca qui per leggere gli altri articoli:http://news.itforum.it/redazione/
ITFORUM - Il piu' grande evento gratuito dedicato a Risparmio Gestito & Trading On Line
 CLICCA QUI per rivedere l’edizione precedente

 
Autore: Redazione Itforum

Nessun commento:

Posta un commento