-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 29 agosto 2016

Intesa Sanpaolo: analisi tecnica della giornata

Il recente superamento di quota 1.92 euro ha migliorato lo scenario grafico di Intesa Sanpaolo. Il titolo bancario appare intenzionato a dare seguito al rialzo partito lo scorso 22 agosto puntando verso la prima resistenza strategica posizionata a 2.02 euro (2° resist. strategica 2.46 euro). Il confronto con tale livello dirà poi se i corsi possano ambire o meno al ritorno in area 2.20 euro.
L’evoluzione rialzista sarà garantita dalla tenuta di 2.02 euro, diversamente invece probabile nuovi affondi con target in area 1.9250 euro. Il supporto strategico è posizionato a quota 1.85 euro, la cui violazione spingerà i prezzi fino a 1.83 e 1.77 euro. Il titolo in 6 mesi ha ceduto il 13%, il 40% in 12 mesi, +34% in 3 anni e +77% in 5 (dal 2004 ad oggi -31%).

Attenzione, il titolo si trova ancora in un trend discendente, non è stato nemmeno ancora soddisfatto il primo passo per l’ufficialità del MBO (most bullish orientation): la media mobile Ema20 deve incrociare al rialzo Ema50.

Medie mobili esponenziali:

il prezzo è collocato al di sopra di Ema20, quest’ultima è inferiore a Ema50; entrambe sono inferiori alla media mobile di periodo 200 (SMA).

Secondo questa teoria non è in atto l’orientamento più ribassista possibile.

Le prospettive per l’esercizio in corso

Per il Gruppo Intesa Sanpaolo, nel 2016 è attesa una crescita dell’utile ante imposte e dell’utile netto consolidato rispetto al 2015.
E’ confermato l’impegno alla distribuzione di tre miliardi di euro di dividendi cash per l’esercizio 2016, indicato nel Piano di Impresa 2014- 2017.

Piano d’Impresa

Con il Piano d’Impresa, approvato a marzo 2014, il Gruppo Intesa Sanpaolo si è posto, per il quadriennio 2014-2017, l’obiettivo di perseguire una nuova fase di crescita basata su una strategia innovativa che, mettendo le persone al centro dell’attenzione e adottando un modello di business chiaro ed efficiente, punti ad aumentare la redditività in maniera sostenibile, ottimizzando capitale e liquidità.
La nuova strategia si innesta su alcune priorità, ormai patrimonio di Intesa Sanpaolo, che punta a confermarsi come:
  • Banca dell’economia reale, a supporto di famiglie e imprese che, facendo leva su un bilancio solido ed una posizione di leader, soddisfa una domanda di credito sana e gestisce la ricchezza dei clienti in maniera responsabile;
  • Banca con una redditività sostenibile, in cui risultati operativi, produttività, profilo di rischio, liquidità e solidità / leva sono attentamente bilanciati;
  • Banca leader nel retail e nel corporate banking, in Italia e in alcuni paesi chiave;
  • Banca leader europea in diversi business a elevata crescita / elevato valore (Private Banking, Asset Management, Assicurazione);
  • Banca imperniata su un modello divisionale e impegnata a rafforzare e ulteriormente semplificare l’attuale modello di Banca dei Territori, tenendo conto dell’evoluzione dei bisogni della clientela;
  • Banca internazionale che svolge il ruolo di “Banca locale all’estero” per le imprese italiane;
  • Banca semplice e innovativa, che opera già in ottica multicanale.
Il Piano prevede interventi definiti sui seguenti ambiti:
  • “New Growth Bank”, per sviluppare i ricavi con motori di crescita innovativi in grado di cogliere le nuove opportunità sul mercato;
  • “Core Growth Bank”, per catturare il potenziale reddituale inespresso del business esistente, in termini di sviluppo dei ricavi, di riduzione dei costi operativi, di governo del credito e dei rischi;
  • “Capital-Light Bank”, per ottimizzare l’impiego del capitale e della liquidità, minimizzando gli asset “non core” della banca;
  • Persone e Investimenti, come fattori abilitanti chiave per la massimizzazione del contributo di ciascuna delle tre “Banche” al risultato di Gruppo.
Numerose iniziative sono già state poste in essere sia dal punto di vista organizzativo che con riferimento all’innovazione di prodotto, al miglioramento del servizio alla clientela e allo sviluppo del capitale umano di Intesa Sanpaolo.
Autore: Pasquale Ferraro Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento