-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 29 agosto 2016

Estate transitoria

Riportiamo il "Macro Weekly", la settimana dei mercati a cura della divisione Ricerca e Investimenti di Cassa Lombarda con un commento che evidenzia i principali segnali emersi dai dati usciti settimana scorsa e i possibili "market mover" per questa se?ttimana.
Eurozona: “indicazioni di tenuta del ciclo”
Le indicazioni anticipatrici dei Pmi si confermano positive in agosto, migliorando leggermente grazie ai Servizi e rimanendo così in area espansiva, mentre la fiducia dei consumatori prosegue il trend in calo dai massimi di periodo avviato a maggio, dimostrandosi più influenzata dalle preoccupazioni per la Brexit. L’aggregato M3 (Other OTC: MTHRF - notizie) decelera, ma resta nel range dei massimi dal 2010 e superiore all’obiettivo Bce (Toronto: BCE.TO - notizie) del 4,5%, confermandone la forte azione espansiva.  In settimana, attesi gli indici di fiducia in sostanziale tenuta nonché disoccupazione e prezzi in miglioramento, ma ancora lento e insoddisfacente. Pierre Moscovici, Commissario europeo per gli Affari Economici e Finanziari, incontra oggi lunedì 29 agosto il Ministro delle Finanze greco Euclid Tsakalotos. Attesi gli interventi pubblici di: François Villeroy de Galhau, governatore della Banca di Francia, il 31 agosto; di Ewald Nowotny, membro del consiglio direttivo della Bce, l’1 settembre; Ardo Hansson, governatore della Banca centrale d'Estonia e membro del Consiglio direttivo della Bce, il 2 settembre; di Yves Mersch, membro dell'esecutivo della Bce, il 3 settembre. I Ministri degli Esteri europei si incontrano, invece, a Bratislava il 2 e 3 settembre.
Stati Uniti: “ciclo sostenuto dal consumo”
Notevole ripresa degli ordinativi in luglio, anche al netto delle componenti più volatili, superiore alle attese ma non altrettanto per le spedizioni. Indicazioni più miste sui vari indici anticipatori Manifatturieri per agosto e decelerante per quello dei Servizi. Dati contrastanti per l’immobiliare tra vendite di case nuove ed esistenti. Si confermano, invece, elevate la forza del mercato del lavoro e il benessere dei consumatori, anche se con la fiducia in marginale calo. La seconda lettura del Pil del secondo trimestre registra una marginale limatura in linea con le attese, ma con un ulteriore incremento dei consumi a fronte di un più marcato rallentamento degli investimenti aziendali, una maggiore riduzione delle spese governative e un contributo leggermente più negativo delle scorte. Ciò determina, comunque, una crescita media degli ultimi quattro trimestri ai minimi dal 2013. Anche le dichiarazioni dei membri della Fed sono state contrastanti, ma nel complesso meno espansive delle attese dei mercati, facendo passare l'idea di una futura stretta monetaria, anche se subordinata alla stabilità economica globale. La probabilità di un rialzo dei tassi entro dicembre è salita a poco più del 60%. In settimana attesi tanti dati tra cui prezzi e lavoro, fondamentali per le prossime mosse della Fed: reddito e spesa personale in aumento, deflatore Pce stabile, report mensile del lavoro forte, immobiliare tonico, bilancia commerciale in miglioramento e dato finale degli ordinativi. Attesi gli interventi pubblici di: Eric Rosengren, presidente della Federal Reserve di Boston, e Neel Kashkari, presidente della Federal Reserve di Minneapolis, il 31 agosto; Loretta Mester, presidente della Federal Reserve di Cleveland, l’1 settembre; Jeffrey Lacker, governatore della Federal Reserve di Richmond, il 2 settembre.
Regno Unito: “confermato buono il secondo trimestre”
La seconda lettura del Pil del secondo trimestre conferma una crescita superiore alle attese in accelerazione dal primo trimestre. Evidentemente, nei mesi che hanno portato al referendum le preoccupazioni, pur incidendo sugli indici di fiducia, non hanno determinato il temuto rallentamento delle attività anche perché al momento nulla è cambiato nella realtà salvo un cambio più competitivo e una politica monetaria più espansiva. In settimana attesi prezzi case in calo e Pmi Manifatturiero in marginale ripresa.
Giappone: “continua la deflazione”
Marginale ripresa del Pmi Manifatturiero di agosto e buoni i dati degli indici aggregati Anticipatore e Coincidente di giugno. Prosegue, tuttavia, il trend di deflazione globale a livello nazionale a luglio e, come anticipazione per l'area di Tokyo, ad agosto. Ciò aumenta le pressioni sulla Bank of Japan per ulteriori azioni mirate al raggiungimento del suo obiettivo del 2% di inflazione, dopo quelle limitate dello scorso 29 luglio e l'annuncio di un più ampio riesame dell'efficacia delle misure in essere programmato per il prossimo meeting del 21 settembre. Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) suo intervento al simposio dei banchieri centrali di Jackson Hole, il Governatore della BoJ Haruhiko Kuroda non si è sottratto dall'impegno a erogare maggiori interventi se fosse necessario. In settimana attesi i dati sul lavoro, il PMI Manifatturiero finale, la produzione di luglio in calo e le spese in conto capitale in aumento per il secondo trimestre. Atteso mercoledì 31 agosto l’intervento di Yukitoshi Funo, membro del board della BoJ.
Brasile: “strada lunga”
Inflazione in leggera decelerazione come da attese.  In settimana attesa l’altra misura di inflazione, Pil ancora negativo ma in miglioramento tendenziale, conferma del tasso ufficiale, Pmi Manifatturiero e produzione industriale ancora negativa.
India: “dal 4 settembre Urjit Patel sostituirà Raghuram Rajan nel ruolo di Governatore della Banca Centrale Indiana”
Dopo la scelta del prossimo governatore della Banca Centrale – nel segno della continuità, ma con minore personalità – è atteso in settimana il Pmi Manifatturiero.
Cina: “prosegue la trasformazione”
In settimana attesi i Pmi Manifatturieri a cavallo della soglia del 50 e quello ufficiale Non Manifatturiero. Il G20 si riunisce in Cina a Hangzhou il 4 e 5 settembre.
Svezia: “segnali contraddittori”
Disoccupazione in calo anche se meno delle attese, ma indicatore di tendenza economica inaspettatamente in calo come anche la variazione mensile dei PPI. In settimana attesi vendite mensili in aumento ma con decelerazione annua e Pmi Manifatturiero in decelerazione. Swedbank (Londra: 0H6T.L - notizie) rilascia le sue previsioni economiche il 29 agosto e S&P il rating sul debito svedese il 2 settembre. 
Autore: Pierpaolo Molinengo Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento