-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 11 agosto 2016

Buy&Sell: promossi e bocciati dagli analisti


Buone notizie, o per meglio dire buoni numeri per alcuni grandi nomi di Wall Street. 

SunPower Corp. (Nasdaq: SPWR)

Con un calo che supera il 30% sulle azioni nella sola giornata di ieri, il titolo non ha retto alle trimestrali negative e, soprattutto, alle prospettive per l’immediato futuro.
Per il secondo produttore di pannelli solari, infatti le cose non sembrano mettersi bene: 175 milioni di dollari di perdite sul 2016 contro le sue stesse previsioni che, a maggio, parlavano di un utile di circa 50 milioni. Alla base di questo c’è il calo del mercato di riferimento (inteso anche come segmento utilities) ma anche un settore iperaffollato e troppo concorrenziale.

Per riuscire a salvare la situazione, i vertici aziendali hanno previsto anche un taglio sulle unità lavorative pari al 15% del totale. Alla luce di tutto questo, Janney ha deciso di declassare il titolo a Neutral dal precedente rating Buy e la stima del fair value è stato ridotto a 13 dollari, stessa decisione presa da Oppenheimer che da Outperform ha ridotto le sue stime su un semplice Perform, Credit Suisse ha tagliato il rating a Neutral e ridotto drasticamente le prospettive sul target price a 12 dollari dai precedenti 32.

Anche Deutsche Bank ha tagliato il rating Hold dal precedente Buy operando anch’essa un taglio netto sul prezzo prefissato con un 37 dollari che è diventato 11.

Walt Disney Co. (NYSE: DIS) 

Buone notizie per la multinazionale del divertimento grazie a numeri che hanno battuto le attese: il terzo trimestre si è chiuso con un aumento dell'utile netto da 2,48 miliardi(1,45 dollari per azione) a 2,60 miliardi (1,59 dollari) con un eps rettificato che arriva a 1,62 dollari e ricavi anche loro in aumento del 9% a 14,28 miliardi.

Per questo Macquarie ha deciso di aumentare il suo giudizio ad Outperform da Neutral mentre Merrill Lynch ha mantenuto il rating Buy e 125 dollari di target. Chi invece resta diffidente è Pivotal Research il quale, per quanto abbia mantenuto un rating Buy, ha limato il target price a 118 dollari da 122, lo stesso discorso fatto da Goldman Sachs che confermando il suo Neutral ha però deciso di diminuire il target price a 108 da 109 dollari.

Yelp Inc.

(NYSE: YELP) 

Anche per il sito di recensioni arrivano buone notizie o, per meglio dire, buoni numeri con trimestrali che battono le attese tanto da permettere di alzare le stime sui ricavi per il 2016. Mizuho ha portato a Buy il suo rating prima fermo a Neutral su target a 40 dollari.
Ottimismo anche per gli esperti di Raymond James, che hanno alzato il rating a Outeperform dal precedente Permorm (t.p 45 dollari), ma anche per quelli di Merrill Lynch che hanno alzato il rating a Neutral da Underperform.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento