-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 11 agosto 2016

Borsa italiana accelera al rialzo nel finale: Ftse Mib +1,06%. Telecom, Campari e petroliferi in ascesa


Borsa italiana accelera al rialzo nel finale: Ftse Mib +1,06%. Telecom, Campari e petroliferi in ascesa.
Mercati azionari europei positivi. Wall Street in rialzo: alla chiusura delle borse europee l'S&P 500 segna +0,5%, il Nasdaq Composite +0,4%. Il Ftse Mib ha terminato a +1,06%, il Ftse Italia All-Share a +1,01%, il Ftse Italia Mid Cap a +0,70%, il Ftse Italia Star a +0,51%.
Euro tonico contro dollaro, recupera dai minimi giornalieri a 1,1136.
EUR/USD alla chiusura dei mercati azionari europei segna 1,1170 circa.
Mercati obbligazionari eurozona positivi grazie alla periferia. Il rendimento del Bund decennale è stabile a -0,09%, quello del BTP (e anche del Bono spagnolo) scende di 3 bp all'1,07%. Lo spread cede 3 bp a 116.
Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata odierna segnaliamo che lo U.S.

Department of Labor (il ministero del Lavoro USA), ha comunicato che nella settimana
terminata lo scorso 6 agosto le richieste di sussidi di disoccupazione sono calate di 1.000 unità su base sequenziale a quota 266.000, contro le 265.000 richieste del consensus di MarketWatch. Secondo quanto comunicato dal Bureau of Labor Statistics, nel mese di luglio i prezzi alle importazioni in USA sono cresciuti dello 0,1% mensile contro lo 0,6% registrato in giugno e a fronte del declino dello 0,3% stimato dagli economisti.

Secondo quanto comunicato dall'Institut national de la statistique et des études économiques (Insee, l'ente nazionale di statistica di Parigi), a luglio in Francia i prezzi al consumo hanno registrato un declino su base mensile dello 0,5% contro lo 0,1% di progresso di giugno (e quello dello 0,4% in maggio) e leggermente peggio rispetto al calo dello 0,4% stimato dagli economisti.
Secondo quanto comunicato dall'Istat, a luglio in Italia l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (Nic), al lordo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,2% su base mensile e una diminuzione su base annua dello 0,1% (dopo il calo dello 0,4% di giugno), confermando la stima preliminare.

Secondo quanto comunicato dall'Istat, a maggio il surplus della bilancia commerciale totale italiana si è attestato a 4,66 miliardi di euro, contro i 5,03 di maggio e quello di 2,81 miliardi del giugno 2015. Il saldo della bilancia commerciale interno alla UE è positivo per 1,20 miliardi di euro, contro il surplus di 1,78 miliardi del mese precedente.
*Netto progresso per Telecom Italia (+4,43% a 0,7890 euro) *che supera la resistenza a 0,7840 euro grazie a Morgan Stanley: l'importante investment bank americana ha alzato il target price del titolo a 1,05 euro da 1,00 euro e ha confermato la raccomandazione positiva overweight.
Campari (+4,63% a 9,94 euro) in ampio rialzo grazie a Berenberg: migliorata la raccomandazione sul titolo da hold a buy e alzato il target da 7,20 a 11,60 euro.
*Bene i petroliferi *Saipem (+2,69%), Tenaris (+0,88%) ed Eni (+1,41%) grazie al rimbalzo del greggio dai minimi odierni con ritorno sui top da fine luglio: il future sul Brent (contratto ottobre) segna ora 45,80 $/barile (da 43,50 circa), quello sul WTI (settembre) 43,30 $/barile (da 41,10 circa).
*Positiva Leonardo Finmeccanica (+2,60%) *che ha annunciato oggi importanti risultati nel proseguimento dello sviluppo del convertiplano AgustaWestland AW609, con l'atterraggio presso lo stabilimento di Philadelphia del prototipo americano, dopo la recente ripresa delle attività di volo.

La certificazione, cui farà seguito l'avvio delle consegne del primo convertiplano commerciale al mondo, è prevista per il 2018.
Netto progresso per SIAS (+5,65%) e ASTM (+3,37%): il CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) ieri ha aggiornato i piani economico-finanziari per alcune autostrade, con investimenti complessivi pari a oltre 2 miliardi di euro.
In forte rialzo Salini Impregilo (+5,49%): lo stesso CIPE ieri ha sbloccato un finanziamento da 1,6 miliardi di euro per la realizzazione della tratta ad alta velocità Milano-Genova (il Terzo Valico), la cui realizzazione è affidata al consorzio Cociv, con Salini Impregilo capofila.
RCS MediaGroup (+3,35%) in progresso dopo che il Sole 24 Ore ha scritto dell'intensa attività di Urbano Cairo in via Solferino.

L'imprenditore, salito lo scorso 4 agosto al 59,693% di RCS tramite Cairo Communication, punta a incrementare i ricavi del gruppo editoriale spingendo sul traffico Internet e sulla valorizzazione della leadership nello sport in Italia e Spagna.
Bancari Italia in ordine sparso ma nel complesso positivi: l'indice FTSE Italia Banche termina a +0,78%, l'EURO STOXX Banks a +0,6%.
In rialzo le big Intesa Sanpaolo (+1,03%) e UniCredit (+2,15%). Deboli Mediobanca (-1,00%) e i due istituti in via di fusione, BP Milano (-2,39%) e Banco Popolare (-0,70%).
(Simone Ferradini)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento