-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 1 agosto 2016

4 azioni con buoni dividendi e a prezzi scontati


Nonostante la corsa degli indici Usa ci sarebbero alcune azioni ancora a sconto

Nordstrom (NYSE: JWN)

Anno in tono minore per la società specializzata nella vendita di abbigliamento, con azioni in calo del 10%; un calo che si è accentuato dopo la pubblicazione dei risultati del primo trimestre 2106 e il taglio sulle previsioni dello stesso anno: se da un lato i ricavi sono cresciuti dello 0,9%, dall'altro si è registrato il crollo sui profitti netti da 128 milioni di dollari a 46 milioni, numeri che hanno convinto i vertici a tagliare le previsioni EPS per il 2016 in un range di 2,50-2,70 dollari per azione contro previsioni , così anche per la crescita si oscilla tra 2,5-4,5% delle vendite nette, contro precedenti stime di 3,10-3,35 dollari.Ma secondo l'analisi di Sean Williams Nordstrom ha un punto a suo favore: la sua clientela.

La fascia di riferimento, infatti, è quella di acquirenti benestanti e fidelizzati per alcune delle marche che il rivenditore retail può vantare (Armani e Valentino), il che permetterebbe all'azienda di assicurasi un bacino di vendita pressocchè sicuro a prescindere dall'andamento dell'economia.
Da ciò è facile capire come la società sia posizionata meglio rispetto ai suoi competitor in caso di una fase rallentamento o stagnazione, preoccupazione sempre presente, soprattutto dopo la pubblicazione degli ultimi dati sul Pil Usa. Non solo, ma Nordstrom potrebbe sfruttare anche il perdurare, nel breve termine, della presenza di tassi ancora accattivanti, fattore solitamente favorevole per le vendite.

Insomma, ci sarebbero elementi che farebbero ben sperare per un'azione attualmente a sconto e che può vantare un rendimento al 3,6%.

Wells Fargo (NYSE: WFC)

2016 deludente per i bancari da entrambi i lati dell'oceano. Per gli Usa il punto dolente si chiama tassi di interesse bassi e che sono rimasti tali per tanto tempo, limando i margini di guadagno delle banche.
Altro problema per Wells Fargo è stato il deterioramento dei prezzi del petrolio e del gas naturale con i prestiti che la società ha fatto nel settore. Nonostante queste preoccupazioni, il calo dell'11% di Wells Fargo nel 2016 si presenta come l'occasione perfetta per gli investitori in cerca di rendita, per catturare a prezzi di favore una delle azioni preferite del portafoglio Buffett.

La scelta del magnate è caduta spesso su questa banca per la presenza di un fattore rischio basso, politica che da sempre ha contraddistinto l'istituto il quale, in piena crisi dei mutui è riuscita a non crollare. Inoltre ultimamente, l banca ha registrato un incremento anno su anno del 4% sui depositi, il tutto mentre la qualità del credito di Wells Fargo rimane eccezionalmente forte, e la banca (come la maggior parte dei suoi competitors) ha superato gli stress test recentemente fatti dalla Fed.

A questo i aggiunga il suo dividend yield del 3,2%.

HollyFrontier (NYSE: HFC)

In questo caso si sta parlando di un'azienda attiva nel settore della raffinazione del petrolio e la caduta dei prezzi, come è facile pensare, deriva proprio dalla recente crisi del greggio.
Però per Williams ci sarebbero dei fattori positivi: prima di tutto il bilancio di HollyFrontier, con azioni in calo del 38% da inizio anno, è in forma migliore rispetto alla maggior parte dei suoi concorrenti, un risultato che si è ottenuto puntando su un'espansione organica alimentata da un saldo free cash flow, piuttosto che da un finanziamento del debito.

In più la domanda di derivati del petrolio, come la benzina, potrebbe continuare a crescere. Un incremento del volume di produzione permetterebbe comunque a HollyFrontier di mitigare la contrazione del margine. Per quanto riguarda il dividend yield, atualmente è al 5,5%

Flowers Foods (NYSE: FLO) 

La società di prodotti da forno è in calo del 9% dall'inizio dell'anno a causa di un paio di trimestri consecutivi di conti non interessanti e di spese fatte per la conversine di alcuni suoi stabilimenti alla produzione del biologico.

Dall'analisi si evincono due cose che rendono Flowers Foods attraente. In primo luogo, l'azienda opera in un settore che ha tendenze a lungo termine: la poolazione mondiale è in crescita il che significa che presto occorrerà più cibo.
In secondo luogo, la crescente domanda di alimenti e marchi biologici: i consumatori sono disposti a pagare di più per prodotti biologici se riescono ad avere la certezza (o la convinzione) di averne un apporto nutrizionale superiore, o per lo meno ingredienti più naturali. Questi prodotti hanno solitamente dei margini di guadagno più elevati.

Per quanto riguarda il dividend yield, attualmente è al 3,3%. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento