-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 27 luglio 2016

Telecom Italia in orbita dopo i conti. Gli analisti restano buy


Un risveglio che si attendeva da tempo per Telecom Italia che dopo essere stato a lungo depresso in Borsa, quest'oggi ha avviato gli scambi con un bel rialzo, continuando a fare incetta di acquisti. Il titolo, archiviata la sessione di ieri con un calo di un punto percentuale, quest'oggi è partito già in salita, occupando la prima posizione nel paniere del Ftse Mib.
Negli ultimi minuti Telecom Italia passa di mano a 0,757 euro, con un rally dell'9,24%, sostenuto da volumi di scambio esplosivi, visto che a due ore dall'avvio delle contrattazioni sono transitate sul mercato oltre 164 milioni di azioni, già ben al di sopra della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 113 milioni di pezzi.

I risultati del primo semestre del gruppo

A mandare in orbita il titolo contribuisce la diffusione dei risultati del primo semestre dell'anno, chiuso con un utile netto in forte rialzo da 33 milioni a 1,018 miliardi di euro, mentre i ricavi sono calati del 9,9% a 9,096 miliardi di euro, segnalando che tale flessione è da ricondurre principalmente alla business unit domestic e alla business unit Brasile.
L'Ebitda è cresciuto del 2,4% a 3,726 miliardi di euro, mentre l'Ebit è sceso a 1,687 miliardi di euro.

L'indebitamento netto rettificato è salito da 27,28 miliardi di inizio anno a 27,51 miliardi di euro.

Rivista guidance 2016. Partnership con Fastweb sulla fibra

Da segnalare che il gruppo ha rivisto al rialzo le stime per l'anno in corso, visto che in precedenza si attendeva una stabilizzazione dell'Ebitda domestico sui livelli dello scorso anno, mentre ora è prevista una crescita organica anche se "low single digit", quindi inferiore al 5%.
Telecom Italia ha inoltre annunciato una partnership strategica con Fastweb finalizzata ad accelerare la realizzazione delle infrastrutture a banda ultralarga con tecnologia FTTH (Fiber to the Home) in 29 citta' italiane.

La partnership prevede la costituzione di una societa' congiunta con l'80% del capitale detenuto da TIM e il 20% da Fastweb.
Il piano industriale della nuova società prevede di collegare entro il 2020 circa 3 milioni di abitazioni con tecnologia Ftth, che permetterà velocità di collegamento di 1 Gigabit al secondo.
L'investimento complessivo e' di 1,2 miliardi di euro che la joint venture finanzierà in parte con equity e in parte con debito e la quota di spettanza di Tim è già inclusa nelle spese per investimenti previste dal Piano Industriale 2016-2018.

Le reazioni delle banche d'affari e i giudizi sul titolo

Positivi i commenti delle banche d'affari a partire da Equita SIM che parla di risultati superiori alle attese, con particolare riferimento ai margini.

Gli analisti richiamano inoltre l'attenzione sul miglioramento della guidance domestica e sull'annuncio di nuove efficienze in Brasile.
La SIM milanese parla altresì di un impegno molto alto alla rete, con l'annuncio di una partnership con Fastweb, 
Confermata la view positiva su Telecom Italia che secondo gli analisti offre un upside consistente, reiterando così la raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 1,28 euro.
Un invito all'acquisto arriva anche da Kepler Cheuvreux che ha però un target price meno elevato a 0,95 euro.

Il broker definisce molto solidi i risultati del gruppo sia in Italia sia in Brasile, apprezzando in particolare la notevole performance dell'Ebitda domestico e la revisione al rialzo della guidance per quest'anno.
Infine, Mediobanca ribadisce la raccomandazione "outperform" su Telecom Italia, con un fair value a 1,27 euro.
Secondo gli analisti il mercato apprezza il mix tra numeri, guidance migliorata sull'ebitda domestico e la joint-venture con Fastweb sulla fibra. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento