-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 1 luglio 2016

Italia Mib40: aggrappati ai 15.000

Molto negativa la chiusura di Giugno (-10,1%), con l’indice italiano che ha prima pagato le incertezze pre-Brexit, ed ha poi scontato l’esito per certi versi inatteso del referendum britannico.
 
Il primo semestre 2016 si chiude quindi con una perdita del 24,4%, la peggiore performance a livello mondiale.


SITUAZIONE GRAFICA

I prezzi hanno raggiunto un minimo di 15.000 punti, già indicata come possibile primo punto di arrivo del movimento ribassista in sviluppo (vedi qui), livello dal quale è partito un rimbalzo per ora fino ai 16200 punti. Una buona reazione quindi da un supporto statico importante, ma che per il momento non garantisce sufficiente confidenza per affermare che la fase di sell off di medio periodo sia terminata.  


L’indice sembra ancora impegnato in una ampia fase laterale (tra 12.200 e 24.500), tuttora inserita in un trend primario ribassista (dai massimi di quota 50.000 del lontano marzo 2000).
 
RSI in area di ipervenduto, ma senza aver ancora toccato soglie critiche. MACD impostato negativamente. Media mobile veloce orientata al ribasso, mentre rimane piatta quella lenta, a conferma della attuale lateralità del movimento negli ultimi anni.

(clicca sul grafico per ingrandire)





SINTESI OPERATIVA

Per posizioni di medio lungo periodo: indice che rimane orientato al ribasso, almeno fino al superamento di area 19.100

Per posizioni di breve: grazie alla buona reazione dai minimi, possibile una fase di stabilizzazione nel breve, con opportunità di tentare una operatività in controtendenza e stop stretti nell’intervallo 15.000/15500 (area di acquisto) e 17.600/17.800 (area di vendita).



Riccardo Zarfati

Nessun commento:

Posta un commento