-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 20 luglio 2016

Gli investitori si orientano agli asset ciclici


  • Gli investitori hanno iniziato ad allontanarsi da asset difensivi come l’oro e il franco svizzero volgendosi verso asset ciclici come metalli industriali e petrolio.
  • Con una maggiore chiarezza sulla leadership del Regno Unito e un rinvio del taglio dei tassi di interesse,  gli ETP short sulla sterlina hanno registrato deflussi, ma tale fiducia non è stata condivisa dagli investitori in azioni.
La nomina sorprendentemente rapida di un nuovo Primo Ministro e la creazione di un nuovo Gabinetto nel Regno Unito hanno concesso agli investitori un po’ di sollievo in un mese caratterizzato da elevata incertezza.

Gli investitori hanno venduto asset difensivi come l’oro e il franco svizzero e acquistato asset ciclici come il rame e il petrolio. Le posizioni short sulla sterlina sono state ridotte con la decisione della Bank of England di non tagliare i tassi, cogliendo di sorpresa il mercato. Gli investitori hanno continuato a creare posizioni short nelle azioni del Regno Unito e a vendere posizioni long.
Gli ETP sull’oro e il franco svizzero registrano i primi deflussi settimanali dalla Brexit, mentre i titoli auriferi registrano afflussi.

I prezzi dell’oro sono diminuiti dell’1.8% la scorsa settimana, poiché la nomina di un Primo Ministro e la formazione di un nuovo Gabinetto hanno eliminato parte dell’incertezza sulla politica del Regno Unito. Anche i solidi dati sul mercato del lavoro americano per il mese di giugno si sono rivelati negativi per il prezzo dell’oro.
Gli ETP long sull’oro hanno registrato deflussi pari a 41.4 milioni di dollari americani. Gli ETP long sul franco svizzero, un altro asset difensivo, hanno osservato deflussi pari a 21.8 milioni di dollari americani. I deflussi dagli ETP long sull’oro sono stati relativamente contenuti rispetto agli afflussi di oltre 1 miliardo di dollari americani nelle cinque settimane precedenti.

Mentre gli investitori hanno venduto ETP sull’oro, hanno acquistato ETF azionari sui gold miner, probabilmente per trarre vantaggio dai beta del mercato azionario. Gli afflussi di oltre 9.9 milioni di dollari americani sugli ETF sui gold miner hanno determinato il picco in 10 settimane.
Gli investitori si orientano verso i metalli industriali.
Gli investitori hanno acquistato quasi 40.8 milioni di dollari americani di ETP long sui metalli industriali e ulteriori 27.4 milioni di dollari americani di ETP long sul rame, fornendo un chiaro segnale che l’avversione al rischio espressa dai mercati a inizio mese sta diminuendo. La produzione industriale cinese, le forniture di moneta, le vendite retail e i dati sul PIL sono stati superiori alle attese la scorsa settimana, riteniamo quindi che il sentiment sui metalli industriali continuerà a migliorare.

Le previsioni sono positive anche per rame, zinco e nickel, che si prevede resteranno in deficit di produzione quest’anno.
Gli ETP sul greggio registrano i più ampi afflussi da aprile. Abbiamo osservato un ritorno del bargain hunting, dopo che i prezzi del petrolio sono diminuiti a 45 dollari americani al barile rispetto ai 51 alla fine di giugno.
La scorsa settimana abbiamo registrato afflussi pari a 21.8 milioni di dollari americani nei prodotti long sul greggio (la terza settimana consecutiva di afflussi) e 7.2 milioni di dollari americani di deflussi dai prodotti short sul greggio.
Gli investitori riducono l’esposizione short alla sterlina ma continuano a vendere azioni del Regno Unito.

Abbiamo registrato 23.2 milioni di dollari americani di deflussi dagli ETP short sulla sterlina, dopo che la fiducia sul Regno Unito è stata in parte ripristinata e la Bank of England ha rinviato un taglio dei tassi ampiamente atteso. L’attestazione di fiducia non è stata condivisa comunque dagli investitori orientati alle azioni, che hanno aggiunto 9.2 milioni di dollari americani agli ETF short sul Regno Unito, determinando la terza settimana consecutiva di afflussi dalla Brexit e hanno prelevato 9.5 milioni di dollari americani dai prodotti azionari long sul Regno Unito.
Autore: Etf Securities Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento