-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 21 luglio 2016

Buy&Sell: promossi e bocciati dagli analisti


Continua la positività dei broker su alcuni grandi nomi

Johnson & Johnson Inc. (NYSE: JNJ)

Titolo degno di un Buy da Argus che ha deciso di alzare il target price 145 dollari dai precedenti 130 su un consensus di 120,83 e un trading range di 52 settimane che oscilla tra 81,79 per la fascia bassa e 125,75 per quella alta.
A far pendere l'ago della bilancia verso una view più positiva è stato il risultato del secondo trimestre 2016, a sua volta dettato da un aumento del 3,9% delle vendite su farmaceutici e beni di consumo, accompagnato da buone prospettive anche per il resto dell'anno.

Lockheed Martin Corp.

(NYSE: LMT)

Ottimismo anche per l'azienda attiva nei settori dell'ingegneria aerospaziale e della difesa. Per lei Argus ha segnato un Buy con aumento del target price, portato a 290 dollari contro i precedenti 255. Dello stesso parere gli esperti di Credit Suisse che hanno preferito mantenere il rating neutral ma anche in questo caso non hanno esitato ad alzare il target da 225 dollari a 255.
Il trading range a 52 settimane è tra 181,91 e 263,37 dollari. Determinanti per la scelta i conti trimestrali, con ricavi a 12,9 miliardi di dollari pari a +11%, e le prospettive future. Intanto le azioni hanno guadagnato il 13% nell'ultimo trimestre contro il 3% dell'S&P500.

TransCanada Corp.

(NYSE: TRP)

View positiva per la società leader sulle infrastrutture energetiche nel Nord America. Per lei Goldman Sachs ha decretato un Buy con target a 70dollari su un consensus a 47,90. Il trading range a 52 settimane è tra i 28,40 e i 47,49 dollari. La spinta bullish arriva, secondo Goldman, dalla recente acquisizione della Columbia Pipeline Group che permette a TransCanada di avere accesso ad una forte crescita con i bacini Marcellus e Utica oltre a quello della zona di Montney in Canada.

Verizon Communications Inc.

(NYSE: VZ)

Downgrade per la società specializzata nel settore della telefonia: per Oppenheimer il rating Outperform si è limitato a un semplice Perform. Le azioni hanno un trading range di 52 settimane che va dai 38,06 dollari a 56,95 su un consensus di 53,16. Oppenheimer si è dichiarata fondamentalmente ottimista per la società sul lungo periodo per quanto riguarda il wireless e la fibra, meno invece per sul fronte dell'azionario, visto che attualmente viene scambiata ai massimi su diversi parametri.

Inoltre l'impatto del lancio del nuovo iPhone potrebbe essere più limitato del previsto.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento