-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 1 luglio 2016

Buy&Sell: promossi e bocciati dagli analisti


Motorola Solutions, Inc. (NYSE: MSI)

Goldman Sachs ha cambiato la sua copertura sul titolo partendo da un rating Neutral che è diventato Buy con target a 81 dollari. Il consensus attualmente è a 72,77e il trading range di 52 settimane oscilla tra i 56,40 e i 76,83 dollari. La motivazione che ha spinto ad incrementare il target del 25% trova spiegazione in quello che gli esperti hanno inquadrato come un cambiamento significativo e positivo nella strategia caratterizzata da una rinnovata attenzione alla crescita dei ricavi attraverso una gestione prudente della spesa operativa e non più solo sfruttando le tecniche di buyback a favore del rapporto utile per azione.

Nokia Corp.

(NYSE: NOK)

Upgrade anche per Nokia che da Hold è salita a un Buy in casa Goldman Sachs. Il titolo ha un consensus pari a 7.04 dollari e un trading range di 52 settimane che oscilla tra i 5,01 e i 7,63 dollari. Nokia ha un bilancio post-fusione pulito ed è valutato come un'azione ancora a buon mercato, nonostante la situazione di incertezza che grava in Europa.
Infatti l'analisi di Goldman sottolinea come il titolo sia in calo del 27% da inizio anno ma a suo favore possa contare non solo su una bassa correlazione con i dati macro dell'Ue ma anche l'avvio verso una strategia di taglio dei costi e di ottimizzazione delle risorse, tutte prospettive che rendono Nokia una buona occasione d'acquisto.

Qualcomm Inc.

(NASDAQ: QCOM)

Sanford Bernstein ha preferito declassare il titolo da Outperform a Market Perform con un target a 55,00 dollari. Il consensus è di 57,19 dollari e il trading range di 52 settimane va dai 42,24 ai 66,05 dollari. Il taglio arriva dopo aver considerato come troppo ottimistiche le stime di crescita dell'azienda la quale, secondo gli esperti, ha basato i suoi numeri dando per scontato la chiusura di tutti i contratti sul mercato cinese, mercato ancora da conquistare.

Inoltre i prossimi trimestri saranno alquanto volatili, altro fattore potenzialmente negativo.  
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento