-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 1 luglio 2016

Bond News: Euromacro


Diverse le cifre macroeconomiche pubblicate in giornata.
In Spagna Markit Economics ha comunicato che nel mese di giugno l'Indice PMI manifatturiero e' salito a 52,2 punti dai 51,8 punti di maggio, segnalando solo una modesta crescita della produzione e dei nuovi ordini.
Markit Economics ha reso noto che in Italia l'Indice PMI Manifatturiero, nel mese di giugno e' cresciuto a 53,5 punti da 52,4 punti di maggio e sul valore più basso da febbraio.
La lettura odierna segnala infatti una ripresa del ritmo di espansione della produzione, dei nuovi ordini e dei livelli occupazionali.
Markit Economics ha reso noto che in Francia l'Indice PMI Manifatturiero, nel mese di giugno, si e' attestato a 48,3 punti in lieve calo dai 48,4 punti di maggio, indicando una progressiva contrazione delle attività, in calo per il quarto mese consecutivo.
In Germania Markit Economics ha pubblicato i dati relativi all'Indice PMI Manifatturiero.

Nel mese di giugno l'indice si è attestato a 54,5 punti dai 52,1 punti di maggio, segnalando una nuova accelerazione della crescita del settore, su livelli massimi da due anni e mezzo.
Markit Economics ha reso noto che nel mese di giugno l'Indice PMI del settore manifatturiero dell'Eurozona è salito a 52,8 punti dai 51,5 punti di maggio, risultando superiore anche alla stima flash pari a 52,6 punti.
La crescita è stata guidata da una rinascente Germania e Austria, con tassi di espansione rispettivamente più veloci da febbraio 2014 e maggio 2011. Inoltre aumenta vigore la crescita in Italia, Spagna e Irlanda ma rallenta nei Paesi Bassi. Considerata l'incertezza dal possibile scenario che il Brexit potrebbe causare, è probabile che la spesa delle imprese e dei consumatori avrà, almeno nel breve termine, un impatto al negativo nell'aerea dell'euro, trascinando giù la crescita durante i prossimi mesi.
L'Istat rende noto che a maggio il tasso di disoccupazione è pari all'11,5%, in calo di 0,1 punti percentuali su aprile.

Dopo l'aumento registrato nei due mesi precedenti (+0,3% a marzo e ad aprile) la stima degli occupati a maggio sale ancora, seppure in modo lieve (+0,1%, pari a +21 mila persone occupate). La crescita dell'occupazione è attribuibile alla componente femminile e riguarda i dipendenti (+11 mila i permanenti, +37 mila quelli a termine) mentre calano gli indipendenti (-28 mila).
Il tasso di occupazione, pari al 57,1%, aumenta di 0,1 punti percentuali sul mese precedente. Dopo il calo di marzo (-0,3%) e aprile (-0,8%) la stima degli inattivi tra i 15 e i 64 anni cala anche a maggio (-0,2%, pari a -27 mila). La diminuzione riguarda esclusivamente le donne mentre si registra una stabilità tra gli uomini.

Il tasso di inattività scende al 35,3% (-0,1 punti percentuali).
In Gran Bretagna Markit Economics ha comunicato che nel mese di giugno l'Indice PMI Manifatturiero e' salito a 52,1 punti dai 50,4 punti di maggio, evidenziando un modesto miglioramento delle condizioni operative del settore (sulla base di dati raccolti per il 99% prima del voto al referendum sulla permanenza nell'UE del 23 giugno).
Eurostat ha comunicato che nella Zona Euro nel mese di maggio il tasso di disoccupazione si e' attestato all'10,1%, in lieve calo rispetto alla rilevazione di aprile (10,2%).
Aumentano i depositi overnight presso la Bce.

L'ultima rilevazione giornaliera indica che i depositi di breve delle banche europee presso la Banca centrale europea ammontano a 324.916 miliardi di euro, dai 309.729 milioni della lettura precedente. Scendono a 131 milioni di euro i prestiti marginali dai 224 milioni di euro precedenti.
Spread BTP/Bund a 136 punti base nel primo pomeriggio.
Il rendimento dei titoli di Stato italiani a 10 anni si attesta all'1,25%.
Leggermente al ribasso i titoli di Stato tedeschi. Il Bund future scende a 166,88 punti (-0,14%) ed il Bobl future si attesta a 133,53 punti (-0,05%).
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento