-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 8 luglio 2016

Analisi Ciclica sull’S&P500 della giornata

Vediamo di fare un’Analisi Ciclica sull’S&P500 (in realtà è sul future miniS&P500) per capire i potenziali sviluppi per i prossimi giorni.
Vediamo l’andamento del miniS&P500 future a partire dal 19 maggio, con dati ad 1 ora aggiornati alle ore 10:00 di oggi 8 luglio:
(Il grafico è stato realizzato con un software da me ideato: il Cycles Navigator)
La linea verde a pallini rappresenta i prezzi del future sul miniS&P500.

La linea Bianca rappresenta il potenziale andamento ciclico (valido soprattutto per i tempi e per le tendenze e non per le forze- ovvero i prezzi). La linea Gialla in basso è un indicatore di Intensità di Forze Cicliche (ne uso circa 6-7 differenti).
Questo grafico rappresenta il Ciclo Trimestrale (durata media intorno a 3 mesi solari) che è partito sui minimi del 19 maggio.
La discesa del 24 giugno ha portato a delle forme anomale, fatto che può avvenire quando ci sono eventi a sorpresa come il caso Brexit.
Sui minimi del 27 giugno (vedi freccia rossa) è partito il 2° sotto-ciclo Mensile che ha portato ad un buon recupero, come evidenziato anche dall'Indicatore Ciclico in basso.

Il ciclo mantiene comunque una evidente intonazione debole, ma potrebbe avere una fase di sostanziale equilibrio sino a circa fine luglio (vedi elisse punteggiata) – poi si valuterà, ma è atteso un nuovo indebolimento.
Giusto per dare qualche riferimento di prezzo (che io chiamo “livelli critici” e non sono veri target price) una fase di equilibrio (e quindi salite e discese di proporzioni simili) può portare nella parte alta al limite verso i recenti massimi ciclici intorno a 2120- valori superiori porterebbero (un po' a sorpresa) nuove spinte cicliche rialziste.

Nella parte bassa della fase di equilibrio potremmo avere discese verso 2080- 2065 e sino a 2050-2040. Valori inferiori indebolirebbero la struttura ciclica e si potrebbe procedere poi verso 2020 e 2000.
Ricordo che per quanto ci siano delle strutture cicliche all’interno dei mercati finanziari queste non sono e non possono essere esattamente regolari.
Pertanto l’analisi svolta (come tutta l’analisi tecnica) non può che essere di tipo probabilistico, nel rispetto di una serie di regole che l’Analisi Ciclica prevede.
Autore: Eugenio Sartorelli Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento