-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 6 luglio 2016

A Wall Street manca la benzina. Nuovi ribassi in vista

Si profilano nuove vendite per la piazza azionaria americana che dopo aver chiuso la sessione di ieri in calo, anche oggi pare destinata a perdere ulteriormente terreno. I futures sui principali indici viaggiano in territorio negativo e vedono il contratto sull'S&P500 in calo dello 0,57%, seguito da quello sul Nasdaq100 che arretra dello 0,65%.
Sul fronte macro è stato diffuso l'indice relativo alle richieste di mutui ipotecari che nell'ultima settimana è salito del 14,2% dopo la flessione del 2,6% dell'ottava precedente.


A deludere l'aggiornamento relativo alla bilancia commerciale che a maggio ha mostrato un deficit pari a 41,14 miliardi di dollari, in peggioramento rispetto alla lettura precedente ritoccata leggermente da 37,44 a 37,38 miliardi. L'indicazione odierna ha deluso le attese degli analisti che si erano preparati ad un rosso di 40,5 miliardi di dollari.
Da conoscere ancora l'indice PMI servizi che nella lettura finale di giugno dovrebbe confermare la versione preliminare a 51,3 punti, mentre per l'indice ISM servizi, relativo cioè al settore non manifatturiero, le attese per il mese di giugno parlano di un rialzo da 52,9 a 53,5 punti.
Due ore prima della chiusura di Wall Street saranno diffusi i verbali dell'ultima riunione della Fed tenutasi lo scorso 15 giugno.
In agenda oggi troviamo un discorso di William Dudley, presidente della Fed di New York, ma a prendere la parola sarà anche Daniel Tarullo, membro della Banca Centrale Americana, il quale parlerà sul tema della regolamentazione finanziaria e della politica monetaria.
Sul fronte valutario intanto il dollaro perde pesantemente terreno nei confronti dello yen, passando di mano a quota 100,7, ma il biglietto verde arretra anche rispetto all'euro che si spinge poco sopra area 1,108.


Proseguono le vendite sul petrolio che scivola a ridosso dei 46 dollari al barile estendendo l'affondo di ieri, mentre l'oro guadagna posizioni in direzione dei 1.369 dollari l'oncia.
Tra i vari titoli da seguire Walgreens Boots Alliance che ha diffuso i risultati del terzo trimestre dell'esercizio fiscale in corso, con un utile in calo da 1,3 a 1,1 miliardi di dollari.
L'utile per azione al netto delle voci straordinarie è strato pari a 1,18 dollari, superando le attese del mercato che si aspettava un eps di 0,14 dollari.
In crescita i ricavi che sono aumentati del 2,4% a 29,5 miliardi di dollari, appena sotto i 29,7 miliardi indicati dal consensus.


La società ha rivisto al rialzo le stime sull'utile per azione dell'intero esercizio a 3,45-3,55 dollari, contro la forchetta presentata in precedenza a 3,35-3,55 dollari.
Uno sguardo anche a Yahoo visto che secondo indiscrezioni di stampa a breve si dovrebbero conoscere i nomi dei potenziali acquirenti del core business del gruppo.
La società del motore di ricerca dovrebbe decidere in maniera definitiva tra i nomi in lizza entro li 18 luglio prossimo.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento