-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 10 giugno 2016

Wall Street limita i danni. Solo qualche presa di profitto


Certo, se ci si limita a guardare la performance troviamo davanti il segno “meno”, ma ci sono almeno due indicazioni da non trascurare ed entrambi positive.
Il fixing è avvenuto lontano dai minimi di giornata ed è risultato superiore anche al valore di apertura, sono aspetti non secondari, è vero che il Dow Jones ha perso un quota psicologica importante (i 18.000 punti), ma non mi fermerei tanto sui “numeri” quanto sui “segnali”.
Dopo infatti che per le prime tre ore di contrattazione si erano viste solo vendite, Wall Street ha invertito la rotta, peccato che a meno di venti minuti dal fixing quando le perdite erano state azzerate, si siano messi i remi in barca, accontentandosi di aver limitato le perdite.
Oggi, essendo giovedì, l’attenzione era rivolta ai dati sul mercato del lavoro.

Le prime richieste di sussidi alla disoccupazione sono calate, ma non si sono discostate di molto dalle previsioni, difficile quindi capire quanto il dato possa avere influito sui mercati borsistici.
Hanno certamente influito di più i dati economici, davvero poco confortanti, arrivati da Cina e Giappone ed il calo dei prezzi petroliferi, da segnalare infine il nuovo rialzo dell’oro, tornato a quota 1.270 dollari per oncia, ed il rafforzamento del dollaro nei confronti dell’euro.
Dow Jones (-0,11%) tenta un rimbalzo Nike (+1,52%) su quota 53/54 dollari, come era già accaduto nello scorso mese di febbraio.

Non si ferma Johnson & Johnson (+1,04%) che ritocca per l’ennesima volta il proprio massimo storico, da notare come quello in corso sia il nono mese consecutivo in cui il titolo fa segnare una performance positiva. E sale anche Verizon (+0,83%) sui massimi degli ultimi due mesi
Non poteva sfuggire a prese di profitto Caterpillar (-1,22%) che interrompe così un minitrend rialzista.
Non interrompe invece il trend ribassista Goldman Sachs (-0,95%), in calo, seppur distante dai minimi di giornata, American Express (-0,83%).  
S&P500 (-0,17%) torna a salire Monsanto (+1,60%), quarto record storico consecutivo per Medtronic (+1,17%) e massimo assoluto anche per Honeywell (+0,98%)
Storna Conocophillips (-1,94%), torna a scendere il biotecnologico Gilead Sciences (-1,89%) ed infine conferma il momento poco brillante Metlife (-1,88%).
Nasdaq (-0,32%) prosegue il rimbalzo di American Airlines (+2,74%), ennesimo massimo storico per Nvidia Corp.

(+2,60%), mentre rimbalza dai minimi Jd.com (+2,21%)
Riprende a scendere Bed Bath & Beyond (-3,36%) così come Tesla (-2,62%) e Discovery Comm. (-2,53%).
Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro
Sei un appassionato di trading?
Partecipa ai nostri webinar gratuiti: http://www.trend-online.com/webinar/
Autore: Giancarlo Marcotti Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento