-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 7 giugno 2016

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica: attese e obiettivi sui principali titoli


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
CNH Industrial
Balzo avanti per CNH Industrial (+6,30%) che si spinge oltre i primi ostacoli in area 6,65/6,67 accelerando in direzione di 7 euro, massimi dello scorso autunno e quota pari al 50% di ritracciamento del ribasso dai massimi dello scorso anno.

Conferme oltre questo riferimento conferirebbero autorevolezza al movimento partito ad aprile prospettando un allungo verso 7,245 almeno. Solo il perentorio ritorno sotto 5,95 cancellerebbe quanto di buono fatto negli ultimi due mesi anticipando un nuovo affondo in area 5,50/5,60. 

-Target: 7,245 euro
-Negazione: 5,95 euro
-RSI (14): neutrale
Tenaris
Tenaris (+5,02%) rimbalza con veemenza dopo l'ennesimo test dei supporti a 11,55 circa, minimi delle ultime quattro sedute e media mobile a 20 giorni.

La tenuta di questi riferimenti tecnici sarà determinante per continuare a credere in una evoluzione positiva: in questo punto transita infatti anche la linea che sale dai minimi di febbraio. Sarà tuttavia necessaria la rottura decisa di area 12/12,10 per rilanciare l'uptrend in direzione di obiettivi a 13,60 circa, lato alto del canale ottenuto proiettando la linea citata.
Il mancato superamento di area 12,20 segnalerebbe invece debolezza anticipando cali verso 11,34, livello strategico in grado di scongiurare l'affondo a 10,95.
-Target: 13,60 euro
-Negazione: 11,34 euro
-RSI (14): neutrale
Saras
Situazione delicata per Saras (-0,06%) arenatasi sotto le resistenze a 1,63 circa, massimi degli ultimi quattro mesi.

In caso di conferme oltre questo livello il titolo potrebbe spingersi fino a 1,71, poi a 1,80 circa, ultimo scoglio lungo il percorso verso i 2 euro. Se area 1,63 dovesse nuovamente respingere l'attacco dei compratori si assisterebbe a nuovi cali che sotto 1,53 diverrebbero pericolosi anticipando il ritorno in area 1,39.
Peggioramento del quadro grafico sotto questo livello, per 1,26, minimi di marzo.
-Target: 1,71 euro
-Negazione: 1,39 euro
-RSI (14): neutrale
Eni
Eni (+2,61%) interrompe la successione di quattro sedute negative dopo aver ricoperto lo spazio lasciato aperto il 25 maggio scorso a 13,41.

Il titolo dovrà tuttavia rompere con decisione la resistenza in area 14 per rilanciare l'uptrend e procedere in direzione di 14,46 e 15,50 circa. Ritorno alla debolezza invece sotto 13,35 con conferme negative se i prezzi dovessero piombare nuovamente sotto quota 13.
-Target: 15,50 euro
-Negazione: 13,35 euro
-RSI (14): neutrale
La Doria
La Doria (+0,33%) si mantiene al di sotto degli ostacoli a 12,80 circa, riferimenti critici per la definizione del quadro prospettico futuro.

Solo la netta rottura di questi livelli diverrebbe lecito sperare in un nuovo confronto con la resistenza successiva a 13,40/13,60. Nella direzione opposta il mancato superamento di 12,80 potrebbe anticipare l'avvio di una nuova fase correttiva: conferme in tal senso in caso di cedimento definitivo di area 11,70 preludio alla violazione anche degli 11 euro.


-Target: 13,60 euro
-Negazione: 11 euro
-RSI (14): neutrale
Leonardo-Finmeccanica
Leonardo-Finmeccanica (-2,12%) si allontana dalla resistenza a 11 euro, precipitando in direzione di 9,80, base del canale correttivo disegnato dai massimi di fine aprile. Pericolose flessioni anche sotto questo riferimento prologo al test del supporto successivo in area 9,50.

Il ritorno sopra 10,50 permetterebbe invece di allentare le tensioni recenti sebbene solo oltre area 11 il quadro grafico mostrerebbe segnali di miglioramento.
-Target: 11 euro
-Negazione: 9,80 euro
-RSI (14): neutrale
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento