-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 17 giugno 2016

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica: attese e obiettivi sui principali titoli


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
BP Emilia Romagna
BP Emilia Romagna (-2,60%) crolla fino a 3,578 su livelli che non si vedevano da agosto 2012.

Le oscillazioni dai minimi di febbraio si sono dunque dimostrate una fase correttiva del precedente ribasso che, con la violazione dei supporti in area 3,70, potrebbe riprendere con forza in direzione di target negativi a 3,30 e 3 euro circa. Solo il perentorio ritorno sopra i 4 euro permetterebbe di allentare le tensioni ribassiste favorendo la ricopertura del gap lasciato aperto a inizio ottava a 4,126.
Nuovi segnali positivi al superamento di 4,15, per obiettivi a 4,50 circa, linea che scende dai top di aprile. 

-Target: 4,50 euro
-Negazione: 3,77 euro
-RSI (14): neutrale
*Banca Mediolanum *
Banca Mediolanum (-1,80%) precipita sotto i minimi dello scorso aprile, a 6,50 circa, dopo aver violato in rapida successione i supporti a 7,15 e a 6,80.

L'approdo in area 6,16 rappresenta ora l'ultimo appiglio per scongiurare una rovinosa caduta sotto i 6 euro fino almeno quota 5,70. Recuperi al di sopra di 6,50 permetterebbero invece di allentare la morsa ribassista favorendo un test dal basso degli ex supporti a 6,80.
-Target: 6,80 euro
-Negazione: 6 euro
-RSI (14): neutrale
Banco Popolare
Banco Popolare (0%) annulla il tentativo di rimbalzo visto ieri e torna a mettere sotto pressione i recenti storici minimi a quota 2,45.

Resta dunque elevato il rischio di proseguimento del movimento al ribasso sotto i 2 euro. Per scongiurare la realizzazione di questo scenario i corsi dovranno recuperare in tempi brevi i 3 euro e risalire la china oltre 3,30 euro.
-Target: 3,30 euro
-Negazione: 2,45 euro
-RSI (14): neutrale
A2a
Segnale di allerta per A2A (-1,11%) precipitato fino a testare a 1,154 la media mobile a 100 giorni.
Il titolo resta comunque in prossimità dei supporti in area 1,16 dalla cui tenuta dipenderà l'evoluzione nel medio termine. Il cedimento definitivo di questo riferimento aprirebbe infatti la via ad ampi movimenti a correzione di tutto il rialzo visto dai minimi di febbraio. Oltre 1,207 l'allarme rientrerebbe favorendo il ritorno sui massimi annuali a 1,307.
-Target: 1,307 euro
-Negazione: 1,153 euro
-RSI (14): neutrale
Tenaris
Tenaris (-1,84%) mette sotto assedio il supporto orizzontale in area 12,14, base del gap del 7 giugno.

La violazione di questo riferimento potrebbe mettere a rischio la struttura rialzista di breve e ampliare la correzione avviata a inizio mese proiettando target 11,60. Reazioni dai livelli attuali dovranno invece risalire fin sopra 13,05 euro per poter generare un nuovo segnale di forza, introduttivo ad un allungo verso quota 15,34.

-Target: 13,60 euro
-Negazione: 11,55 euro
-RSI (14): neutrale
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento