-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 1 giugno 2016

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica: attese e obiettivi sui principali titoli


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
De Longhi
Prosegue senza sosta il recupero di De Longhi (+1,64%).

Il titolo si trova ora ad affrontare un ostacolo significativo a 24,30 circa: il 61,8% di ritraccciamento del riasso dai top di dicembre. Deciso miglioramento oltre questa soglia preludio al ritorno in area 27,80 almeno. Nella direzione opposta risulterebbero invece pericolose flessioni sotto area 22 per un nuovo test di area 21 almeno.

-Target: 27,80 euro
-Negazione: 22,00 euro
-RSI (14): ipercomprato
Amplifon
Amplifon (+0,28%) verso il target del testa e spalle di continuazione. Il titolo ritocca i massimi di sempre a 8,84 e punta verso obiettivi ipotizzabili a 9,50, lato alto del canale che sale dai minimi del 2014 e target della figura citata.

La permanenza dei prezzi sopra area 8 permette infatti di continuare a sponsorizzare l'ipotesi rialzista. Segnali di debolezza invece sotto 7,95, che troverebbero poi comferma con la violazione dei minimi di aprile a 7,36 circa.
-Target: 9,50 euro
-Negazione: 7,36 euro
-RSI (14): neutrale
CNH Industrial
CNH Industrial (+1,41%) si mantiene sopra la media mobile a 200 giorni in transito a 6,20 circa, in attesa di nuovi spunti per ripartire.
Il ritorno sopra area 7, massimi dello scorso autunno e quota pari al 50% di ritracciamento del ribasso dai massimi dello scorso anno, conferirebbe autorevolezza al movimento partito ad aprile. Conferme in questo senso giungerebbero in ogni caso oltre 7,245. Solo il perentorio ritorno sotto 5,95 cancellerebbe quanto di buono fatto negli ultimi due mesi anticipando un nuovo affondo in area 5,50/5,60.
-Target: 7,245 euro
-Negazione: 5,95 euro
-RSI (14): neutrale
Digital Bros
Rialzo monstre per Digital Bros (+18,61%) che accumula nuovi progressi raggiungendo un primo target a 6,70 circa.

La formazione di minimi e massimi crescenti a partire da aprile crea dunque i presupposti per un allungo verso target a 8,30 e 9 euro circa, riferimenti strategici nel lungo termine al di sopra dei quali diverrebbe lecito sperare in una inversione della tendenza ribassista attiva dal settembre 2015.
Indicazioni negative invece sotto 5,30, prologo a una estensione del ribasso verso target negativi a 3,95 circa.
-Target: 8 euro
-Negazione: 5,10 euro
-RSI (14): neutrale
*Enel *
Enel (-1,07%) accelera al rialzo dopo aver superato a 4 euro circa la trend line tracciata dai massimi di un anno fa.

Il movimento potrebbe proseguire fino ad area 4,20/4,28, senza tuttavia inviare conferme nel lungo termine. Solo oltre questo riferimento, dove transita la linea ascendente dai minimi del 2013 che è stata violata nel dicembre scorso, possibile miglioramento per obiettivi a 4,50 circa. Nella direzione opposta la violazione di 3,84 potrebbe far temere l'avvio di una nuova fase di debolezza.
-Target: 4,20 euro
-Negazione: 3,84 euro
-RSI (14): neutrale
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento