-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 20 giugno 2016

Samba triste in Brasile

Davide Dalmasso Head of R&D di ADB

lunedì 20 giugno 2016
Basta aspettative, è l’ora dei fatti! Questo sembra emergere dall’analisi del mercato azionario brasiliano, cresciuto velocemente nel primo trimestre dell’anno sulle speranze che un cambio al vertice del governo potesse servire per dare un nuovo impulso all’economia che sta affrontando una dura fase di recessione.
Per il momento non sembra che la strada percorsa in questo senso sia molta. Un report recentemente pubblicato dalla Banca centrale ha deluso la comunità degli analisti che si attendeva una contrazione più contenuta dell’attività economica. In un contesto globale di forte incertezza e instabilità, in cui anche la Fed si dice preoccupata per la crescita mondiale, questa notizia ha fatto arretrare l’indice Bovespa dai massimi raggiunti in aprile in area 55.000 punti.

Grafico indice Bovespa

Fonte dati: FIDA

I mercati, che ad inizio anno avevano apprezzato il cambio al vertice del governo, hanno festeggiato la notizia che la Corte Suprema brasiliana ha autorizzato la prosecuzione delle indagini per corruzione sugli ex presidenti Luis Inacio Lula e Dilma Rousseff. La notizia dovrebbe definitivamente allontanarli dalla possibilità di candidarsi alle elezioni del 2018. Tuttavia affinché il Bovespa possa realizzare nuovi massimi relativi e rompere il canale ribassista che da anni condiziona il suo andamento, sarà necessario qualcosa in più.
Un aiuto in tal senso potrebbe giungere dalla Banca centrale, il cui intervento è stato più volte ritardato a causa dell’elevato livello di inflazione che potrebbe aggravarsi con un taglio dei tassi.
Al pari del mercato azionario, anche il Real brasiliano ha recuperato molto terreno nei confronti delle altre valute sull’onda delle aspettative di riforma a sostegno dell’economia reale da parte del nuovo governo. Il cross EUR/BRL ha visto recentemente un’ottima indicazione di forza da parte di quest’ultimo con la rottura del supporto transitante a 3.90. Questo segnale potrebbe aprire le porte ad una nuova gamba ribassista verso il target in area 3.30 - 3.40.

Euro / Real Brasiliano

Fonte dati: FIDA

Oltre agli innumerevoli fondi e sicav che investono sul mercato azionario brasiliano, esistono molti ETF quotati su Borsa Italiana che replicano l’indice Bovespa oppure l’indice MSCI Brazil (le performance dei due indici sono estremamente simili):
  • Amundi Msci Brazil (FR0010821793)
  • Db X-Trackers Msci Brazil (LU0292109344)
  • Ishares Msci Brazil (ad accumulazione IE00B59L7C92 e a distribuzione IE00B0M63516)
  • Lyxor Brazil Ibovespa (FR0010408799)
  • Ubs Msci Brazil (IE00B6SBCY47)
Per chi volesse assumere un’esposizione attiva sul Brasile diversificando maggiormente il suo investimento al fine di ricomprendere anche azioni di altri stati sudamericani, la scelta potrebbe ricadere sull’indice MSCI Latin America, assunto come benchmark da un nutrito numero di strumenti, che è composto al 50% da azioni brasiliane:
  • Amundi Msci Em Latin America (FR0011020973)
  • Db X-Trackers Msci Em Latam (LU0292108619)
  • Ishares Msci Em Latam (IE00B27YCK28)
  • Lyxor Msci Em Latin America (FR0010410266)
  • Spdr Msci Em Latin America (IE00B454X613)   http://news.itforum.it/

Nessun commento:

Posta un commento