-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 6 giugno 2016

Prove tecniche di “Grande Balzo”

La precisione del mercato è a volte commovente. Forse è un po’ esagerato dirlo ma come esprimere diversamente la regolarità con cui il future Ftse Mib, quasi fosse un pendolo, sta smorzando le sue oscillazioni esattamente tra supporti e resistenze in attesa del “grande balzo”?
Figura 1.
Future FtseMib40 – grafico giornaliero
Sì perché il grande balzo ci sarà, ne possiamo stare certi.
E’ una conseguenza naturale della forte lateralizzazione a triangolo che va avanti da quasi 6 mesi e che rappresenta un potente processo di accumulazione/ distribuzione.
Sarà dunque una rampa di lancio per il rialzo, segno di accumulazione, o per il ribasso, denotando una distribuzione?
Quando gli equilibri sono così spinti è solo un disequilibrio che può, a mio avviso, mettere l’ultima parola sulla questione.
Tuttavia non si può prescindere dalle verità, ossia fatti oggettivi, estremamente chiari e che pertanto vanno sempre tenuti presenti.
Elencandoli brevemente:
  • Per prima cosa il mercato è ribassista fino a prova contraria.

    Si deduce dal fatto, che, successivamente alla discesa di gennaio, ha segnato massimi decrescenti nel tempo (ancora Figura 1). Una serie di massimi decrescenti è, per l’appunto, proprio la definizione oggettiva di trend ribassista.
  • Quale secondo punto va notato che i triangoli di lateralizzazione (chiamati anche cuspidi, piuttosto che bandiere) sono quasi sempre indicati nei manuali di analisi tecnica come figure di continuazione di trend.
    In questo caso, ribassista.
  • Va aggiunto, per terminare, un ulteriore elemento di analisi, questa volta soggettivo: l’intero movimento all’ ingiù iniziato a dicembre 2015 sembra finora composto di solo due sotto-onde. Il che starebbe ad indicare la necessità di un ultima oscillazione al ribasso a rompere i minimi per concluderlo (Figura 2).
Figura 2.

Future FtseMib40 – grafico giornaliero con analisi onde di Elliott
Attenzione quindi al “balzo dell’ Orso“ fino a prova contraria: solo un superamento verso l’ alto dei livelli di 18.300 del future nostrano allontanerebbero definitivamente le paure ribassiste.
Potrebbe condividere un destino simile all’ indice generale PININFARINA.
Il titolo deve infatti superare il livello di 2,43 euro per invertire il suo trend, cosa che fatica per ora a fare (Figura 3).
Figura 3.

PININFARINA – grafico mensile
Se dunque tale recupero non dovesse avvenire, l’esito scontato diventerebbe la rottura dei minimi storici di 1,31 euro (Figura 4)
Figura 4.
PININFARINA – grafico settimanale con analisi onde di Elliott
Trend completamente diverso ha MONDO TV.
Una chiusura settimanale sopra 4,60 consoliderebbe infatti la rottura della trend line discendente con conseguente ripresa della direzione rialzista solo temporaneamente abbandonata.
In tale ipotesi un BUY è d’ obbligo.

Il livello di forte supporto sotto il quale porre gli stop- loss è quello (3,48) tracciato in Figura 5.
Figura 5. MONDO TV – grafico settimanale
Di Fabio Pioli, Pres.
Ass. Italiana Traders e Piccoli Risparmiatori e fondatore di CFI (www.cfionline.it)
Autore: ItForum Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento