-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 20 giugno 2016

Piazza Affari in tiro, ma cautela è ancora la parola d'ordine


Avvio di settimana molto vivace per le Borse europee che, sulla scia dei segnali positivi già espressi venerdì scorso, hanno messo a segno un deciso balzo in avanti. Il Ftse100 ha registrato un rally del 3,04%, ma è andata ancora meglio al Dax30 e al Cac40 che hanno guadagnato rispettivamente il 3,43% e il 3,5%.

I prossimi ostacoli per il Ftse Mib

In luce verde anche Piazza Affari dove il Ftse Mib si è fermato a 17.353 punti, con un progresso del 3,54%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 17.423 e un minimo a 17.196 punti.


L'indice ha riconquistato già in avvio la soglia dei 17.000 punti con un'apertura in gap-up che lo ha spinto in seguito in direzione di area 17.400. Prosegue il rimbalzo del Ftse Mib che risale la china dopo le forti vendite della scorsa settimana, ma per il momento possiamo parlare di un semplice rimbalzo, vista la volatilità che continua a dominare la scena sui mercati in attesa dell'appuntamento di giovedì prossimo quando si svolgerà il referendum sulla Brexit.
Dal punto di vista tecnico ulteriori segnali positivi si avranno con il superamento di area 17.500, oltre la quale il Ftse Mib potrà puntare alla soglia psicologica dei 18.000 punti.

Se i corsi riusciranno ad avere ragione anche di questo livello, si sposterà l'attenzione sui 18.300/18.500 punti, per poi guardare ai recenti massimi di periodo in area 19.000/19.200.
La mancata violazione di area 17.500 potrebbe favorire delle prese di profitto che troveranno un primo supporto sui 17.000 punti.
Sotto questo livello la discesa proseguirà verso area 16.500, rotta la quale ci sarà spazio per una prosecuzione delle vendite in direzione dei 16.000/15.800 punti, ossia dei minimi dell'anno segnati a febbraio scorso. 
La struttura del mercato è ancora permeata da una fragilità di fondo e vista l'importanza degli appuntamenti in agenda a breve, la parola d'ordine resta sempre "cautela".

I market movers in America e in Europa

Per la prossima seduta sul fronte macro Usa è atteso l'indice settimanale Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene.

Mezz'ora dopo l'apertura di Wall Street avrà inizio l'audizione del numero uno della Fed, Janet Yellen, alla Commissione Bancaria per Senato, per la presentazione dell'outlook semestrale di politica monetaria.
Sul fronte societario prima dell'apertura di Wall Street saranno diffusi i risultati degli ultimi tre mesi di Lennar Corporation, mentre a mercati chiusi l'attenzione si sposterà sui conti KB Home che dovrebbero consegnare un utile per azione pari a 0,14 dollari.

Per le trimestrali di Adobe Systems e di FedEx le stime parlano di un eps pari rispettivamente a 0,68 e a 3,28 dollari.
In Europa l'attenzione sarà rivolta alla Germania dove sarà diffuso l'indice Zew che a giugno dovrebbe calare a 5 punti dai 6,4 di maggio. 
Nel primo pomeriggio è previsto un discorso del presidente della BCE, Mario Draghi, al Parlamento europeo.

I titoli da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari da segnalare l'assemblea degli azionisti di Olidata per l'approvazione dei dati di bilancio dell'ultimo esercizio.



Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento