-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 2 giugno 2016

Oggi il giorno di Draghi, con la ECB sulla politica monetaria

Ieri una ulteriore lunga serie di dati economici, che non hanno cambiato gli scenari. Restano quindi in rallentamento ASIA, EU, UK, e mancanza di forza incisiva dagli USA, debolezza per Latam. E conferme in questo senso dal dato PMI manifatturiero, che segnala per EU rallentamento in area stagnazione, con previsioni di calo. Da OECD tagliate ancora le previsioni di crescita USA-EU, con un warning su ulteriori possibili allentamenti monetari, visti come controproducenti, e di necessità di azioni urgenti pro crescita, e di elevati timori per UK ed EU globale su rischio BREXIT. Fattore positivo e trainante per la CINA il suo prossimo inserimento negli MSCI (NYSE: MSCI - notizie) , che ha aiutato pure indici emergenti. Ampio calo import/export in Sud Corea, calo spese capitale, PMI min3 anni in GIAPP.
E il rinvio della tassa sui consumi probabile, riduce valore allo YEN, min18 mesi su dollaro, da maggiori timori per il debito giapponese. Timori che permangono pure su Cina, con rialzo yields, calo YUAN min5 anni, balzo immobiliare, e nuova iniezione ampia liquidità. Un dato robusto di crescita per AUD grazie all’export, spinta per il cambio. Migliorato bene il PMI URSS, a conferma di stabilizzazione e ripresa, contro le “gufate” dagli usa.
Leggermente meglio INDIA, calo DKR, invariato SEK, balzo NOK. Negativo il dato crescita BRAS, già alle prese con crisi politica, Petrobras. ZAR in ampio calo, con calo marcato vendite auto. AUTO che hanno segnato positivo marcato per FF, ESP. Balzo a sorpresa manifatturiero in CH, ma stagnazione vendite dettaglio e crescita. UK in stallo, rallentata dalle incertezze elevate referendum, con ultimo sondaggio che da 45 favorevoli uscita, contro 42 per restare, esattamente al contrario di altri pubblicati. E la GBP cede velocemente, innescando volatilità su cross principali. Ulteriore affondo BANCHE, in particolare ITL, con voci di ulteriori capitali necessari per fondo Atlante, con cali -3/7pc singolarmente, con timori di saturazione, tagli personale, rientro investimenti ed esposizioni, aucap. In Grecia, dopo le elevate pressioni, recupero maggio del 21pc. Dagli USA dati misti, nel contesto piu’ negativi, con calo marcato spese costruzioni, calo occupazione manifatt, nuovi ordini, e balzo dei prezzi. Negativi pure indici Dallas e Texas Fed. Sul fronte politica, intatti i problemi conosciuti, e aggiunta la procedura Eu contro POL, e rischio di sanzioni. Sotto tono commodity, sostenuto sempre il petrolio, con la negatività Usa, e aspettativa di odierno OPEC, e maggiore equilibrio produzione/domanda.
Recupero leggermente in ritardo dalle aspettative per ORO, e ARG, che prima hanno dovuto fare partire ampi stop-loss. Meglio BONDS primari riferimento, rialzo SPREADs periferici Eu. Da una parte pressione YIELDS da assenza crescita, inflazione, rischio di rallentamenti ulteriori. Dall’altra, necessità di QUALITA’, di fronte al peggioramento crediti, esposizioni, conti, di molti, in un mondo finanziario sempre molto incerto, di brevissimo termine, e molto condizionato dalla POLITICA. E gli occhi sono puntati oggi sulla ECB, con previsto un nulla di fatto, e in particolare sulla conferenza stampa di DRAGHI, in cerca di potenziali novità.
Dati economici
PETROLIO attesa Opec – RAME -2.0 – EU PMI man may 51.5 da 51.7 e min 3mesi. Procedura su POL e rischio sanzioni – OECD prev crescita 1.8 da 2.2 e per 2017 2.1 da 2.3, in Usa 1.8 da 2.2 e 2.2 da 3.3, stabile ITL, meglio CH – CH gdp 1.trim +0.1, consumi governo pesano, e +0.7anno. vendite dett -1.9 da -1.6anno. PMI 55.8 da 54.7. gdp prev 1.2 e 1.7pc. yield 10anni -0.36 – UK BRC prezzi negozi -1.8 da -1,7anno. Prezzi immob may +0.2 e 4.7anno. crediti cons 1.28 da 1.82bln, M4 -0.1, mutui 66.2 da 7bln, cediti 1.6 da 9.2bln – GER PMI 52.1 da 51.8. ordini macchinari +3.0anno. yield 10anni 0.13pc – FF scioperi settoriali proseguono. PMI 48.4 da 48.0. nuove auto +22.3may, da genn +10.5pc e VW prima. ArceloMittal -2.6 – ESP PMI 51.8 da 53.5, vendita auto +20.9pc – ITL btp/bund 134, yield 10anni 1.47. PMI 52.4 da 53.9. BcoPop -7,0, UBI (Taiwan OTC: 6562.TWO -notizie) -4.7, banche IT -2.8pc – AUSTRIA disocc may 8.6 da 9.1 – BEL gdp 0.3pc1.trim – DKR PMI 60.9 da 61.1 – NOK 51.1 da 48.6 – SEK 54.0 inv – URSS PMI 49.6 da 48.0 – LETTONIA gdp 1.trim +0.1 – GRECIA banche maggio +21pc recupero – POL PMI 52.1 d 51.0 – CAD PMI 52.1 da 52.2. Nat Bank of Canada utili -48pc – USA 10anni yield 1.82pc. mutui 30anni -4.1pc, yield 3.85pc inv. Redbook vendite dett 2.2 e 0.9anno. PMI 50.7 da 50.5, spese costruzioni -1.8pc. ISM 51.3 a 50.8, occupaz 49.2 inv, prezzi 63.5 da 59.0. nuovi ordini 55.7 da 55.8. vendita veicoli GM (NYSE: GM -notizie) , Ford, VW vendite in calo  - AUD gdp 1.trim +1.1 e 3.1anno, export +4.4pc, spese cons +0.7. PMI 51 da 53.4 – NZD indice commercio +4.4, volume export -2.7, prezzi import -4.3, prezzi exp 0.0 – GIAPP Abe, rinvia tassa consumi fino 2019. Yield -0.1150 10anni. Spese capitale 1.trim 4.2 da 8.5, PMI 47.7 da 47.6 e min 3anni. Softbank vende doll 7.9bln titoli di Alibaba Cina, per coprire debito – SARABIA in lista per bonds doll 15bln – MACAU Casinos entrate -9,6pc ulteriore, da regole più restrittive – SCOREA export 17mese di calo, -6pc, import -9,3pc. Potenziale taglio tassi. bonds 10anni 1.76pc, won in rialzo. Bil (Swiss: OXBINT.SW - notizie) comm 7.1 da 8.8bln – CINA yuan min 5anni, yield rialzo, PMI may 49.2 da 49.4. gdp 1.trim 6.7pc. cpi may 0.8 da 1,0pc. Immob may +10pc. Curr.acc 3.37bln. liquidità per doll 44.5bln – INDIA PMI 50.7 da 50.5 – ZAR PMI 51.9 da 54.9. vendita veicoli -10.3pc da -9,2 – BRAS gdp 1.trim -0.3 e -5.4anno. PMI 41.6 da 42.6 -
Autore: Bruno Chastonay Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento