-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 17 giugno 2016

L'S&P500 prepara un rimbalzo

Il Ftse Mib si è rianimato nel finale di seduta di ieri dopo essere sceso fino a quota 16088, riuscendo così a limitare le perdite. L'indice resta tuttavia sotto pressione e dovrà remare non poco per risalire una corrente che sembra volerlo ricondurre sui minimi di febbraio in area 15775. I gap lasciati aperti dai prezzi nel corso delle ultime sedute potrebbero però favorire un rimbalzo nell'immediato, che permetta ai corsi di riprendere fiato, sebbene il cammino verso l'alto resti ancora tortuoso.

Primi segnali di ripresa oltre 16600 livello che già nella seduta di mercoledì si è opposto ad un tentativo di recupero. Oltre tale ostacolo si aprirebbero le porte verso la ricopertura del vuoto lasciato aperto in avvio di ottava in area 17100. Sul fronte opposto invece il test a 15750/15800 verrebbe introdotto dalla violazione dei minimi di ieri a 16088 punti.
Sotto 15750 lo scenario si farebbe pesante, primo obiettivo a 15000 circa.
Il Dax ha limitato le perdite recuperando terreno nella parte finale delle contrattazioni di ieri tanto da attestarsi in chiusura a 9550 punti dopo aver toccato un minimo nell'intraday a quota 9432. E dunque il supporto in area 9500, dove troviamo i minimi allineati del 10 marzo e del 7 aprile scorsi, ha svolto correttamente il proprio lavoro, dopo essere stato messo sotto pressione, limitando la caduta dell'indice e creando i presupposti per un rimbalzo più ampio nel breve termine.
I corsi dovranno approfittare della presenza del sostegno per dare continuità al tentativo di ripresa che prenderebbe coraggio nel caso di superamento dei massimi di mercoledì a quota 9665. Probabile in tal caso la ricopertura del gap lasciato aperto in avvio di settimana in area 9820 dove transita al momento anche la media mobile a 100 sedute.

La violazione di area 9500, ribadita al di sotto di quota 9400, invece, rafforzerebbe il recente trend negativo proiettando obiettivi a 8700 circa.
S&P500 in moderato rialzo giovedì (+0,36% a quota 2077,99) ma si prepara a una ripresa. I prezzi hanno infatti disegnato sul grafico giornaliero una candela di tipo "hammer", un elemento che spesso compare in prossimità di punti di svolta di rilievo o quantomeno di un supporto ritenuto rilevante dal mercato, a 2050 punti circa.
Per credere che la correzione avviata dai recenti massimi a 2120 punti sia terminata, sarà tuttavia necessario il ritorno sopra 2085 punti. Oltre questa soglia la fase crescente potrà pertanto riprendere verso 2120 e più in alto a circa 2135, record del 2015. In caso contrario, ovvero se le quotazioni dovessero mantenersi sotto area 2085, l'indice potrebbe arretrare ulteriormente verso 2040, minimi dell'ultimo trimestre e riferimento strategico nel medio termine, corrispondente al primo dei ritracciamenti (di Fibonacci) calcolati a partire dai minimi di febbraio (il 23,6%).
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento