-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 10 giugno 2016

Indici europei: analisi Candle Model

Gli indici europei tornano risucchiati in quell’area di “espiazione” che per la gran parte di maggio aveva contenuto e compresso le loro intenzioni direzionali.
Il fatto è che il – per ora – mezzo passo indietro avviene dopo il tentativo di ripartenza rialzista che − proprio a fine maggio – aveva ingranato per qualche seduta una marcia convinta.
Poi, con l’avvio di giugno, si è andati incontro ad una fase di parziale arretramento, che tuttavia sia per i parametri di protezione non ravvicinati di protezione dell’indicazione rialzista giornaliera (nel caso del Ftse Mib) sia per il Modello Candle Model in corso – sempre nel quadro giornaliero – di Boomerang superiore sugli indici Dax e Eurostoxx 50 (con l’annessa valenza attrattiva delle rispettive aree di partenza di maggio) hanno reso opportuno integrare valutazioni di contesto, ovvero l’integrazione delle indicazioni direzionali anche del quadro intraday a 4 ore degli indici medesimi (vedi analisi in video ultima sugli indici Dax e Ftse Mib, Scricchiolìo nella struttura grafica di breve degli indici in link https://www.youtube.com /watch?v=GIhU5wyR7qo&index=8&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3.
Senza ricorrere alla contabilità relativa alla perdita di indicazione rialzista intraday sugli indici, l’avvio in debolezza di stamane ha contestualmente aggiornato la lettura operativa Candle Model del quadro giornaliero degli indici europei.
 
DAX
Rispetto ad un indebolimento intraday già ieri intervenuto a 17175, stamane, con la violazione in debolezza di 10040 si rileva un ripristino dell’indicazione ribassista, con stop a 10270, che riattiva – in prima battuta − la capacità attrattiva in debolezza dell’area 9737/9842, ovvero la base grafica di preparazione dello spunto rialzista di fine maggio.
Per la seduta odierna, sarebbe una capacità di chiudere sopra 10026 a rimettere − a stretto giro − in osservazione il segnale di debolezza giornaliera stamane affiorato.
 
EUROSTOXX 50
Anche l’indice Eurostoxx 50 è interessato nel quadro grafico giornaliero da un Modello diBoomerang superiore, attivato a maggio con il segnale rialzista di metà mese, e che ora, alla luce del segnale di debolezza riattivato stamane in apertura con la violazione in debolezza di 2980 (dopo l’indebolimento del quadro intraday già intervenuto a 3008) rende attrattiva in prima battuta proprio l’area tra 2893 e 2936, da dove è scaturito l’attuale Modello interpretativo.
Per la seduta odierna, sarebbe una capacità di chiudere sopra 2983 a rimettere − a stretto giro − in osservazione il segnale di debolezza giornaliera stamane affiorato.
 
FTSE MIB
La dinamica giornaliera del Ftse Mib è relativamente meno netta nell’interpretazione Candle Model di questa fase.
Rispetto ad un indebolimento del quadro intraday (a 4h) annotato già mercoledì (per mano di un Modello di InverTrend ribassista), quella che arriva stamane con la violazione in debolezza di area 17650 è di un declassamento a FLAT del residuo di indicazione rialzista rimasta in piedi dallo spunto rialzista di fine maggio.
Indicazioni direzionali di calibro giornaliero più definite verranno verosimilmente ricavate al finire di questa o di prossime sedute da configurazioni grafiche utili ad individuare il formarsi di un nuovo Modello. Area 17250, debitamente filtrata nel suo eventuale attraversamento in debolezza, avrebbe funzione di riattivazione di indicazione di debolezza giornaliera, mentre senza un tale affondo, per la seduta odierna, la capacità del Ftse Mib di chiudere sopra 17495 sarebbe utile per rimettere in osservazione l’indice.
 
 
 

Indici Ftse Mib, Eurostoxx 50 e Dax: giornaliero – Trend/segnale in corso − fonte grafico:Visual Trader

Il contesto grafico generale degli indici, dopo un congruo periodo di lateralità, introduce l’opportunità a questo punto di defluire una parte delle indicazioni del quadro giornaliero anche in modulazione di quelle in essere nel quadro settimanale, per conferire in questa fase un dinamismo aggiunto anche alla view più ampia degli indici.
 
Autore: Giacomo Moglie

Nessun commento:

Posta un commento