-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 14 giugno 2016

Il coltello che cade dall'alto


Prosegue inesorabilmente, con la nuova settimana, il violento storno iniziato alla fine della passata settimana, sulle ultime 10 sedute, 9 negative, a significare che il tracciato era ben segnato e visibile, ma ignorato dai più.
Ovviamente a farla da padrone i titoli bancari ed in misura molto minore l'oil, ma questa non è una novità!
Spesso comunque su questi titoli si cerca disperatamente di afferrare il classico coltello che cade dall'alto (anche si dovrebbe dire dal basso, sic!, visto le quotazioni raggiunte). 
Questa è una pratica assolutamente da evitare, sopratutto con questi titoli (bancari&oil ndr), poiché ci si può far molto male, pratica spesso da noi demonizzata in assoluto(out dai bancari!).
La pratica, comunque, di ritenere a buon mercato un titolo ed acquistarlo su violenti cadute, senza alcuna o scarsa cognizione tecnica è da evitare, a meno di appropriate coperture.
Ecco quindi che senza accorgersene, siamo arrivati, ad una prima soglia "barriera piave"dei 16500 di indice, ma già con poco sotto i 16400, il ben più affidabile future Settembre.
Ci sarebbe da attendersi ora un rimbalzo, ma, complice anche la settimana che ci porterà alle importantissime scadenze tecniche, sia mensili che trimestrali, di Giugno, venerdì 17!, che comunque potrebbero provocare movimenti anomali sui prezzi di titoli e future.....attenzione massima!
Il mercato, anche per i responsi delle urne del ballottaggio e Brexit, potrebbe poi anche affondare velocemente verso i 16000 psicologici ed il vero supporto 15800, certo, prima passando dai 16200, e qui potremmo tirare il fiato, per l'ennesimo raggiungimento di questa area supportale.

Più di tremila punti persi ed ancora buona tenuta tecnica del range utilizzato da mesi per copertura con opzioni, 15500/16000 e 19000/19500.
I buoni titoli sono sempre quelli da noi segnalati anche nella week end e pillola di lunedì, con maggior tenuta e sicura reattività nei rimbalzi, ma anche loro, ben protetti con i derivati in vendita o con Etf. 
Per finire Giappone che nella prima mattina europea è ancora debole, dollaro debole verso 1,13 dai 1,12 di  lunedì, petrolio calmo. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento