-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 1 giugno 2016

I Buy di oggi da Generali a Tamburi


Banca Akros giudica accumulate Enel con prezzo obiettivo di 4,50 euro (oggi il cda di F2i esprimerà la sua preferenza per l’offerta formulata dal gruppo per Metroweb), Generali con target price di 16 euro in scia al collocamento di un’obbligazione di tipo Tier2, con scadenza 32 anni e opzione call dopo il dodicesimo il cui importo è stato fissato in 850 milioni di euro, Luxottica con fair value di 61,30 euro dopo che S&P ha migliorato il rating sul gruppo da stabile a positivo, Recordati con obiettivo alzato a 29,20 euro dai precedenti 26 euro dopo l’annuncio dell’acquisizione del 100% di Italchimici, Salini Impregilo con target di 4,20 euro dopo l’incontro con gli analisti per spiegare il nuovo piano industriale e Telecom Italia con fair value di 1,15 euro (F2i oggi esprimerà la sua preferenza per l’offerta formulata dal gruppo per Metroweb).
Proseguendo, per gli analisti di Banca Imi valgono un buy Astaldi con target price di 7,10 euro in scia al nuovo contratto in Cile da 460 mln di dollari, Banco Popolare con prezzo obiettivo di 6,90 euro (l’emissione di diritti per 1 mld di euro potrebbe partire, secondo rumors, il prossimo 6 giugno) Biesse con obiettivo di 21,80 euro dopo la manifestazione d’interesse per oltre 20 mln di euro per suoi prodotti esposti alla Fiera di Milano Xylexpo, Generali con target price di 18,30 euro, Isagro con target di 1,97 euro in scia all’ok alla commercializzazione in Italia dell’Ecodian (contro gli insetti nell’agricoltura), IVS Group con obiettivo alzato a 12,70 euro dai precedenti 12 euro in scia ai risultati del primo trimestre, Leonardo-Finmeccanica con fair value di 16 euro nonostante il gruppo italiano sia stato messo in blacklist dal governo dell’India, Molmed con target di 0,73 euro dopo l’annuncio che l’European Medicines Agency ha approvato la terapia proprietaria Strimvelis nella cura dell’alterazione genetica Ada-Scid e Salini Impregilo con obiettivo però sotto revisione.
Sempre per Banca Imi valgono invece un add Maire Tecnimont con fair value di 2,90 euro in scia alla partnership con Siluria Technologies, Poste Italiane con prezzo obiettivo di 8,10 euro dopo che il Consiglio dei Ministri ha approvato i criteri per la vendita di un ulteriore 29,7% attraverso un’Offerta Pubblica della quota nel gruppo e Telecom Italia con fair value di 0,97 euro.
Infine, per Equita Sim valgono un buy A2a con target price di 1,34 euro (in trattativa con Eph per valutare un’eventuale aggregazione degli impianti Ccgt), Banco Popolare e Bpm con obiettivi rispettivamente a 11,80 euro e 0,83 euro (secondo indiscrezioni stampa l’aumento di capitale partirà lunedì prossimo), Eni con fair value di 15,50 euro in vista del possibile dissequestro per il riavvio della produzione in Val d’Agri, Enel con prezzo obiettivo di 4,60 euro, Ferrari con target di 52 euro in vista l’anno prossimo del lancio del nuovo  modello La Ferrari spider (e la società vanta margini superiori alla media), Ivs Group con obiettivo di 11,80 euro, Poste Italiane con prezzo obiettivo di 8,40 euro, Tamburi Investment Partners (Tip) con fair value di 8,40 euro (avviato il progetto Asset Italia) e Salini Impregilo con target di 4,10 euro.
Di Gianluigi Raimondi
Autore: Finanzaoperativa.com Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento