-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 17 giugno 2016

Brexit: scenari

Il referendum del Regno Unito è stato annunciato circa un anno fa ma, a quanto, pare, gli investitori (e pure i media) hanno deciso di porvi attenzione solo da venerdì della scorsa settimana.
I mercati sono così, spesso si svegliano all'improvviso e prendono in considerazione temi (non solo sfavorevoli) apparentemente latenti ma in realtà conosciuti da diverso tempo.
Ed a quel punto si accendono i riflettori facendo di queste situazioni dei market mover.
Il referendum si terrà giovedì prossimo (23 Giugno) ed il venerdì assisteremo alla cosiddetta reazione a caldo.
Personalmente assegno maggior valore all'ampia forbice con la quale i bookmakers indicano come evento più probabile una permanenza del Regno Unito rispetto ai circa 2 punti percentuali con i quali gli anti-europeisti appaiono in vantaggio secondo i sondaggi.
In altre parole, volendo azzardare una previsione, sarebbe quella di una permanenza degli inglesi all'interno dell'Unione Europea.
Tuttavia, il mio giudizio lascia il tempo che trova.
Due esiti diversi del referendum implicano, evidentemente, due differenti scenari:
  • BREXIT = si entrerebbe in uno scenario inedito, inesplorato, ed in quanto tale imprevedibile nei dettagli. Tuttavia, si tratterebbe di un evento shock scontato solo in piccola parte dai mercati, che minerebbe la credibilità dell'Unione Europea e creerebbe un precedente molto pericoloso, diffondendo il timore di un rischio di contagio. A quel punto, lecito pensare a quel crollo più volte ipotizzato, un calo impietoso che non concederebbe opportunità d'uscita generose. Ovviamente, la discesa sarebbe spinta non solo dalla BREXIT ma anche da altri problemi (settore bancario, leva finanziaria, debolezza economica, ecc.).
PERMANENZA = in questo caso è lecito attendersi un accoglimento positivo da parte dei mercati più o meno marcato a seconda dei livelli con i quali ci si presenterà all'appuntamento. Un rialzo che potrebbe portare gli investitori  a pensare che il peggio sia passato, dimenticandosi i problemi pocanzi che, probabilmente, torneranno a farsi sentire.

Autore: Riccardo Fracasso Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento