-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 29 giugno 2016

Brexit: il Consiglio Europeo chiede la richiesta di uscita quanto prima


"Il nostro confronto è stato calmo e misurato, i leader europei comprendono che un po' di tempo è necessario per permettere che la situazione si stabilizzi nel Regno Unito. Ma si aspettano anche che le intenzioni del governo del Regno Unito siano specificate quanto prima possibile". Lo ha dichiarato in una nota il *presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk *aggiungendo: "Questo è stato un messaggio molto chiaro che credo il primo ministro Cameron riporterà a Londra".
David Cameron, il premier uscente britannico alla sua ultima presenza nel consesso, ha infatti esposto ieri i risultati del referendum sul Brexit e sottolineato che la decisione di attivare l'articolo 50 del Trattato dell'Unione Europea, quello che consente l'uscita, dovrebbe essere presa dalla nuova leadership del Regno Unito, quindi dal suo successore ancora da designare.
Al termine del primo giorno di incontri del Consiglio Europeo sul tema del Brexit e delle prossime strategie dell'Unione Europea a 27, il presidente del Consiglio Donald Tusk ha emesso una sintesi dei primi esiti dei lavori.

La nota pubblicata poco prima della mezzanotte del 28 giugno innanzitutto esprime le condoglianze europee per gli attacchi terroristici avvenuti all'Aeroporto internazionale Ataturk di Istanbul.
I leader europei si sono confrontati sui temi del mercato unico europeo, del mercato digitale dell'unione dei mercati finanziari, sul tema della migrazione *e di una più stretta *cooperazione con la NATO.
Tutte tematiche collegate alle pressioni disgregatrici derivanti anche dai nuovi flussi migratori che hanno avuto un peso anche nelle decisioni britanniche. 
Al riguardo è stato approvato un sostegno a una più stretta collaborazione con le nazioni africane sul tema dei migranti irregolari e su misure per stabilizzare la situazione in Libia.
La cooperazione Europa-Nato è stata discussa in presenza di Jens Stoltenberg (il segretario generale della Nato) in vista del prossimo summit di Varsavia ed è stato concordato un rafforzamento della relazione tra le due entità in vista delle crescenti sfide a sud e a est dell'Europa.
Si è inoltre deciso di approfondire ulteriormente il mercato unico europeo, specialmente sul fronte della digitalizzazione, sviluppando al contempo i mercati di capitale nonostante le recenti turbolenze. E' stata anche valutata la situazione economica post-Brexit alla presenza del *presidente della Bce Mario Draghi *che ha confermato la positiva e costante collaborazione tra le banche centrali.
Comunque è parso chiaro che il Brexit significherà una crescita sostanzialmente più bassa nel Regno Unito, con possibili effetti negativi sul resto del mondo.
Da segnalare che il Consiglio ha evidenziato dei passi avanti a seguito dell'accordo Europa-Turchia *del 18 marzo scorso sul tema dei migranti: i flussi tra Turchia e Grecia risultano quasi del tutto interrotti e la legislazione adottata di recente in Turchia sul trattamento di Siriani e migranti di altre nazionalità permette un ritorno dei migranti in Turchia nel pieno rispetto delle previsioni in tema di inammissibilità alla Direttiva sulle procedure per l'Asilo.

E' stato ribadito un sostegno ai Balcani Occidentali, anche nel contrasto ai trafficanti e nel monitoraggio di eventuali nuove rotte. Altri interventi saranno comunque necessari per l'implementazione delle procedure per la riallocazione e la sistemazione dei migranti. I flussi nel Mediterraneo Centrale per ora rimangono sui livelli dell'anno scorso, ma è necessario che siano ridotti salvando vite e spezzando il business dei trafficanti.
L'
Alta Rappresentante dell'Unione per gli Affari Esteri e vicepresidente della Commissione Ue Federica Mogherini *guiderà l'applicazione di un nuovo approccio al tema dei migranti e l'effettiva coordinazione tra le istituzioni e i servizi europei con i Paesi membri.
(GD)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento