-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 1 giugno 2016

Bond News: Euromacro


Molte le cifre macroeconomiche pubblicate in giornata.
Nel Regno Unito, l'Indice Nazionale dei Prezzi delle Abitazioni (Nationwide Housing Price Index), che misura la variazione mensile nel prezzo medio per una abitazione con un mutuo ipotecario, a maggio ha registrato una crescita dello 0,2% rispetto al mese precedente, a fronte di attese pari al +0,3%.
Il dato e' risultato in linea con la rilevazione di aprile. Su base annuale l'indice si e' attestato su un valore pari a +4,7%, risultando inferiore al dato precedente, pari al +4,7%, ma in linea con le attese.
In Spagna Markit Economics ha comunicato che nel mese di maggio l'Indice PMI manifatturiero e' sceso a 51,8 punti dai 53,5 punti di aprile, segnalando solo una modesta crescita della produzione e dei nuovi ordini.
Markit Economics ha reso noto che in Italia l'Indice PMI Manifatturiero, nel mese di maggio e' sceso a 52,4 punti dai 53,9 punti di aprile e sul valore più basso da febbraio. La lettura odierna segnala infatti un rallentamento dei tassi di espansione della produzione, dei nuovi ordini e dei livelli occupazionali.
Sono anche deludenti le cifre riguardanti gli ordini destinati al mercato estero, che mostrano l'aumento più basso da ottobre 2014. "Un altro dato non trascurabile è il riaffiorare dell'inflazione dei costi che, anche se debole, pone fine al periodo di contrazione durato nove mesi. A causa delle pressioni competitive, i produttori manifatturieri hanno tuttavia resistito alla tentazione di aumentare i prezzi."
Markit Economics ha reso noto che in Francia l'Indice PMI Manifatturiero, nel mese di maggio, si e' attestato a 48,4 punti in crescita dai 48 punti di aprile ma indicando una progressiva contrazione delle attività, in calo per il terzo mese consecutivo.
Markit Economics ha reso noto che nel mese di maggio l'Indice PMI del settore manifatturiero dell'Eurozona è sceso a 51,5 punti dai 51,7 di aprile, risultando in linea alla stima flash.

A maggio il settore manifatturiero dell'eurozona rimane ancorato alla quasi stagnazione, non riuscendo a scrollarsi di dosso la lenta crescita che da febbraio affligge i produttori manifatturieri.
La Bank of England ha reso noto che il dato relativo al credito al consumo di aprile si e' attestato a 1,287 mld di sterline, in calo rispetto alle attese (pari a 1,600 mld) e al dato di marzo (1,822 mld).
I prestiti netti ai privati si sono attestati a 1,6 mld di sterline, inferiori sia alle attese pari a 5,3 mld che al dato precedente, pari a 9,2 mld di sterline.L'approvazione di mutui per abitazioni e' scesa a 66,25 mila unità in lieve calo da marzo (70,31 mila unità) risultando inferiore alle attese pari a 67,95 mila unità.In un rapporto separato, la BoE ha dichiarato che la massa monetaria M4 si attesta al -0,1%.
In Gran Bretagna Markit Economics ha comunicato che nel mese di maggio l'Indice PMI Manifatturiero e' salito a 50,1 dai 49,2 punti di aprile, evidenziando una stagnazione delle condizioni operative del settore.

La lettura odierna è infatti di poco superiore al livello di equilibrio di 50 punti.
Aste in Europa:
- Questa mattina la Germania ha collocato Bobl 5 anni con scadenza aprile 2021 (ISIN DE0001141737) per 3,245 miliardi di euro (di cui 756 milioni riservati a operazioni di mercato secondario) con un rendimento negativo dello 0,38%, inferiore a quello dell'asta precedente (-0,33%).
Le richieste sono state pari a 1,5 volte il quantitativo offerto, superiore al bid to cover registrato nell'asta del 4 maggio pari a 1,4 volte.
  • Il governo britannico ha collocato stamattina 2,750 mld di sterline di titoli Gilt 2021 con rendimento medio allo 0,863%, in crescita dallo 0,801% precedente.

    Il bid-to-cover è stato di 1,60 volte, mentre la "tail" si è attestata a 0,6 basis point.
Aumentano i depositi overnight presso la Bce. L'ultima rilevazione giornaliera indica che i depositi di breve delle banche europee presso la Banca centrale europea ammontano a 331.945 miliardi di euro, dai 314.513 milioni della lettura precedente.
Scendono a 305 milioni di euro i prestiti marginali dai 326 milioni di euro precedenti.
Spread BTP/Bund a 134 punti base nel pomeriggio. Il rendimento dei titoli di Stato italiani a 10 anni si attesta all'1,47%.
In ripresa i titoli di Stato tedeschi. Il Bund future sale a 164,32 punti (+0,21%) ed il Bobl future si attesta a 131,47 punti (+0,07%).
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento