-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 16 giugno 2016

4 strategie di trading per l'estate

Credo che la direzionalità dei mercati azionari sia determinata principalmente da due fattori che al momento non conosciamo ancora: l'esito del referendum sulla Brexit e l'annunciato rialzo dei tassi americano da parte della Fed (giugno o luglio). Probabilmente a fine giugno si potranno avere idee più chiare. Comunque, ipotizzando che in UK vinca la permanenza nella Ue, ritengo che il periodo estivo possa essere abbastanza positivo per i principali indici, pur permanendo un elevato grado di volatilità. Anche se lo S&P500 si trova ancora una volta vicino ai propri massimi storici, senza aver mai ritracciato seriamente durante questo rally pluriennale, una sua eventuale discesa sotto quota 2.000 punti non pregiudicherebbe affatto l'intonazione rialzista di medio/lungo periodo, mentre le Borse del vecchio continente potrebbero addirittura sovraperformare visto il loro riavvicinarsi alle prime resistenze: 3.090 per l'Eurostoxx50, 10.500 per il Dax e 18.600 per il FTSE/MIB


Titoli 

Tra i titoli che compongo l'indice italiano FTSE/MIB e che sto attualmente monitorando sulla base di uno screening tecnico, sicuramente è da sconsiglare l'investimento sui titoli bancari. A meno che, come è talvolta accaduto in passato, Mediobanca (Milano: MB.MI - notizie) non colga l'occasione del mese di agosto per annunciare un'operazione straordinaria, che in questo caso riguarderebbe una sua diretta integrazione con Unicredit (EUREX: DE000A163206.EX - notizie) . In merito ad altri titoli, caratterizzati da una spiccata forza rialzista, segnalo Buzzi Unicem (Londra: 0NVQ.L - notizie) , Campari (Milano: CPR.MI - notizie) , Cnh Holding, Moncler, Prysmian (EUREX: 3056144.EX -notizie) , Tenaris (Amsterdam: TS6.AS - notizie) e Terna (Amsterdam: TX6.AS - notizie) , mentre potrebbe valere la pena fare una scommessa prudente anche su Mediaset (Londra: 0NE1.L - notizie) , Poste Italiane (Dusseldorf: 29884131.DU - notizie) , Stm e Telecom.


Bond

Come detto, l'obbligazionario americano subirà una forte flessione solo in caso di un ulteriore rialzo dei tassi Fed, mentre non vi sono novità all'orizzonte per quanto riguarda i titoli governativi dell'area Euro: difficile che salgano ancora, dato che i rendimenti reali annuali sono negativi, così come pure oramai prossimi allo zero anche quelli decennali (Bund); ma è davvero troppo presto per liquidarli o assumere posizioni short o di copertura. Pertanto, in attesa, conviene aspettare e incassare le cedole.


Commodity

Su questo asset da qualche settimana comincio a diventare ottimista. Escluso Petrolio e Gas, le cui quotazioni rimangono vincolate al loro costo di estrazione (rispetto allo "scisto") ed a questioni di natura geopolitica, un po' tutte le commodities sono davvero così tanto deprezzate che l'investimento diversificato in alcune di queste potrebbe riservare piacevoli sorprese. in particolare, segnalo il settore agricolo (con cotone, grano, caffè e cacao in primis), oltre al generico indice CRB senza il settore energia. Nonostante la volatilità di questo periodo, confermo il mio segnale buy anche sull'oro.
Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento