-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 27 maggio 2016

Weekly Economic Monitor


Il punto
Grecia: raggiunto l’accordo sulla ristrutturazione del debito.
Referendum inglese: la campagna pro-UE riesce a spostare un po’ l’opinione pubblica, ma i margini non sono ancora tranquillizzanti. I mercati sembrano già puntare su un esito favorevole, il che sposta il bilancio dei rischi.
BCE: si naviga a vista, mano ferma sulla barra del timone
Il focus del Consiglio BCE sarà sull’implementazione delle TLTRO II e degli acquisti di titoli corporate. Non ci aspettiamo alcuna modifica alla retorica ampiamente accomodante, nonostante la possibile revisione al rialzo delle stime di inflazione 2017-18 per effetto del rincaro del prezzo del greggio. Le previsioni di crescita del PIL al di sopra del potenziale nel 2017–18 potrebbero essere poco variate.
La valutazione dei rischi dovrebbe essere ancora verso il basso, dal momento che, se le preoccupazioni sul contesto internazionale sono, in parte, rientrate, sta aumentando il rischio politico domestico in Europa con l’avvicinarsi del referendum britannico e delle elezioni in Spagna.

I market mover della settimana
Nell’Eurozona, il focus sarà sulla riunione della BCE. Tra i numerosi dati in calendario, le stime flash dovrebbero mostrare una risalita dell’inflazione nell’Eurozona (a -0,1%), in Germania
(a -0,1%) e in Italia (a zero), ma un rallentamento di un decimo in Francia (a -0,2%) e in Spagna (a -1,3%). Sul fronte dei consumi, le vendite al dettaglio tedesche sono attese rimbalzare ad aprile (+0,9% m/m), in Francia invece dovrebbero registrare una nuova lieve espansione (+0,2% m/m). Sul fronte del mercato del lavoro, ad aprile la disoccupazione dovrebbe essere rimasta stabile al 10,2% nell’Eurozona e all’11,4% in Italia, mentre il dato di maggio in Germania dovrebbe confermare il livello ancora fermo al minimo storico di 6,2%. Infine, le stime finali dei PMI Eurozona e l’indice di fiducia economica della Commissione chiuderanno la tornata di maggio delle indagini di clima segnalando che il morale rimane orientato positivamente.
La settimana ha molti dati importanti negli Stati Uniti. Il mercato del lavoro dovrebbe essere in ulteriore rafforzamento a maggio, con occupati in rialzo, tasso di disoccupazione stabile a 5%, aumento solido delle ore lavorate e dello 0,2% m/m dei salari. Sempre a maggio, l’ISM manifatturiero dovrebbe essere poco variato, marginalmente al di sopra di 50, mentre la fiducia dei consumatori dovrebbe registrare un ampio miglioramento. Per aprile, la spesa e il reddito personale dovrebbero essere in solido rialzo, il deflatore core dovrebbe registrare una variazione vicina allo 0,15% m/m. La spesa in costruzioni di aprile è attesa in ampio aumento.
Autore: Intesa Sanpaolo Studi E Ricerche

Nessun commento:

Posta un commento