-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 19 maggio 2016

Wall Street: solo il Nasdaq trova nuovi compratori


Praticamente invariati il Dow Jones e lo S&P500, gli acquisti hanno riguardato solo il Nasdaq, ma la giornata è stata ancora molto movimentata e tutt’altro che monotona.
Dopo un inizio in territorio negativo si erano visti solo acquisti, ma proprio sul più bello arrivavano le minute della Fed a raffreddare gli animi, i timori per un eventuale aumento dei tassi a giugno gettavano nuove ombre sui mercati.
Wall Street stornava pesantemente, i principali indici di Borsa dai massimi di giornata andavano a testare nuovi minimi, proprio nel momento più cupo, tuttavia, il sentiment mutava nuovamente.
Forse qualcuno ha cominciato a ritenere eccessiva la reazione del mercato ed allora  ecco l’ennesimo cambio di rotta.

Si azzeravano le perdite del Dow Jones e dello S&P500 mentre il Nasdaq aveva la forza di guadagnare circa mezzo punto percentuale.
Una volatilità anomala che a molti non piace, Goldman Sachs, ad esempio, invita alla prudenza ed effettivamente sembra difficile darle torto, siamo su livelli davvero critici e le opportunità paiono pari ai rischi.
Dow Jones: (-0,02%) forti acquisti per JP Morgan (+3,86%) e Goldman Sachs (+3,42%), completa la festa per il settore anche American Express (+1,21%)
Assolutamente anomala la volatilità per titoli come Wal-Mart (-3,00%), Nike (-1,72%) e Boeing (-1,18%).
S&P500 (+0,02%) stessa musica per quanto riguarda l’indice di riferimento della Borsa americana, il settore bancario monopolizza il podio con Citigroup (+4,97%), Bank of America (+4,85%) e Morgan Stanley (+4,13%)
Forti vendite, ma su titoli meno “pesanti”, per Target Corp (-7,62%), Duke Energy (-3,70%) e Kinder Morgan (-3,57%).
Nasdaq (+0,50%) sale a doppia cifra Charter Comm.

(+11,83%), conferma il rimbalzo della vigilia Western Digital (+4,65%) e ritorna perlomeno sopra quota 10 dollari Micron Tech (+3,93%)
Vendite su Dollar Tree (-2,81%) che però termina molto distante dai minimi di giornata, discorso analogo per Discovery Comm (-2,70%), mentre non frena la discesa Mattel (-2,55%) tornata dopo tre mesi sotto quota 30 dollari.
Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro
Sei un appassionato di trading?
Partecipa ai nostri webinar gratuiti: http://www.trend-online.com/webinar/
Autore: Giancarlo Marcotti Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento