-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 24 maggio 2016

Wall Street: si riduce la volatilità, ma prevalgono le vendite


Una mezza delusione, certo, un ribasso risibile, quindi una performance decisamente migliore rispetto alle Piazze del Vecchio Continente, ma gli ultimi 75 minuti di contrattazione hanno visto praticamente solo vendite.
Chiariamo, la seduta è stata tutt’altro che volatile, come la vista del grafico giornaliero potrebbe invece far pensare, il campo di variazione del Dow Jones è stato di soli 70 punti (lo 0,4%), e questo è senza dubbio un segnale positivo.
Tuttavia praticamente per l’intera seduta l’indice più vecchio del mondo era rimasto sopra la soglia della parità ed una chiusura  positiva (non dico sui massimi di giornata) avrebbe senza dubbio giovato al morale.
Ma i timori di un rialzo dei tassi a giugno e soprattutto la temutissima Brexit fanno rimanere perlomeno cauti gli investitori che attendono perciò segnali più chiari.
Il voto austriaco è tutt’ora di difficile interpretazione, lì si eleggeva un Presidente della Repubblica, ma l’hanno prossimo, a Vienna, dalle urne uscirà un nuovo governo e quello sarà l’appuntamento decisivo.
Tornando a Wall Street va segnalato che dopo le indiscrezioni è arrivata anche l’ufficialità: la Bayer vuole Monsanto e mette sul piatto 62 miliardi di dollari.

Quale “mostro” uscirà dall’unione dell’aspirina con le sementi transgeniche?  
Dow Jones (-0,05%) terzo rialzo di fila e quinto nelle ultime sei sedute per Du Pont (+1,90%). Dopo il rafforzamento della partecipazione azionaria da parte di Warren Buffett continua la ripresa di Apple (+1,27%) e sembra aver trovato un livello dal quale ripartire anche Caterpillar (+0,76%)
Sul fondo ancora Microsoft (-1,17%) nuovamente alle prese con quota 50 dollari, decisamente in difficoltà Verizon (-1,05%) e momento delicato anche per Nike (-0,87%)
S&P500 (-0,21%) svetta ovviamente Monsanto (+4,41%), ne beneficia anche Dow Chemical (+1,75%) e sale ancora Ultra Semiconductors Proshares (+1,51%)
Le vendite hanno colpito in particolare Kinder Morgan (-1,80%), Allergan (-1,73%) e General Dynamics (-1,64%).
Nasdaq (-0,08%) settori diversi si dividono il podio, svetta Incyte (+3,90%) seguito da Tripadvisor (+3,63%) e Micron Tech (+3,15%)
Mentre nella parte bassa della classifica troviamo Charter Comm.

(-3,48%), Jd.com (-2,39%) e Cognizant (-1,91%).
Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro
Sei un appassionato di trading?
Partecipa ai nostri webinar gratuiti: http://www.trend-online.com/webinar/
Autore: Giancarlo Marcotti Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento