-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 3 maggio 2016

Torna a salire anche Wall Street


Dopo due sedute ribassiste per il DJ e lo S&P500, e ben sette per il Nasdaq, i tre principali indici borsistici statunitensi sono tornati a salire, una giornata che ha fatto tornare il sorriso a molti operatori che lo avevano perso.
Un rimbalzo che ci voleva proprio, arrivato nel momento giusto, quando cominciava a serpeggiare del malumore e molti avevo rispolverato il vecchio detto: “Sell in may …”
Una seduta interamente vissuta in territorio positivo, ma l’inizio non era stato brillante, poi, gradualmente, ecco arrivare sempre più “Buy” ed alla fine i pochi titoli terminati in rosso sull’indice Dow Jones, hanno fatto segnare cali molto contenuti, come sempre più movimentato il Nasdaq.
Ovviamente va sottolineato l’ennesimo indebolimento del dollaro tornato oltre quota 1,15 nei confronti dell’euro.

L’oro in intraday ha superato quota 1.300 dollari per oncia, ma in chiusura è tornato sotto questa soglia.
In calo invece il petrolio sceso sotto quota 45 dollari al barile, il comparto è risultato tuttavia contrastato.
Dow Jones (+0,66%) continua a mantenersi su livelli stratosferici Home Depot (+1,61%), bene anche Visa (+1,58%) ed arriva il rimbalzo di Microsoft (+1,48%) che già venerdì scorso, nonostante il ribasso, aveva già dato segnali di ripresa
In calo Boeing (-0,59%), Ibm (-0,46%) e Cisco Systems (-0,44%), non si riprende neppure Apple (-0,11%) vicinissima al minimo dell’anno, stabilito lo scorso 27 gennaio.
S&P500 (+0,78%) Sale ancora Amazon (+3,68%), nuovo massimo dell’anno ed in prossimità del massimo storico stabilito lo scorso 29 dicembre, ritocca il massimo dell’anno anche Mondelez (+3,14%) e rimbalza Ultra Semiconductors (+2,24%)
Scendono Conocophillips (-1,97%), Schlumberger (-1,17%) e Kinder Morgan (-0,96%).
Nasdaq (+0,88%) dopo cinque ribassi di fila rimbalza Netflix (+3,42%), stessa sorte per Incyte Corp.

(+2,89%), quindi terzo gradino del podio per Discovery Comm (+2,69%)
Crolla Baidu (-7,92%) al centro di una “strana” vicenda che avrà parecchie ripercussioni. Finito in uno strapiombo Seagate Tech (-5,93%) e giù anche Vertex Pharma (-1,97%).
Giancarlo Marcotti per Finanza in Chiaro
Autore: Giancarlo Marcotti Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento