-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 9 maggio 2016

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica: attese e obiettivi sui principali titoli


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
Esprinet
Esprinet (+5,17%) torna a premere sul lato alto del rettangolo in cui oscilla da oltre un mese i cui riferimenti si collocano a 7,37 e 7,98 circa.

Oltre 7,98, dove transita anche la media mobile a 200 giorni, confermerebbe le intenzioni di crescita dei prezzi aprendo spazi di crescita verso i massimi dello scorso autunno a 8,80 circa. Resistenze successive a 9,05 euro, poi fin sopra i 10 euro. Ritorno alla debolezza invece nel caso di discese sotto area 7,37, base della fase di consolidamento, preludio ad approfondimenti verso almeno 6,80/6,90.
-Target: 9,05 euro
-Negazione: 7,37 euro
-RSI (14): neutrale
Recordati
Prova di forza per Recordati (+0,48%) che prova a scardinare la resistenza offerta a 22,50 circa allontanandosi dalla media mobile a 20 sedute attorno alla quale si è mossa negli ultimi tre mesi.

Conferme in tal senso permetterebbero di puntare al test del picco di fine gennaio a 23,39 poi di 24,37, massimi di gennaio. Sotto i 21,50 euro invece rischio di rivisitazione dei minimi di febbraio a 19 euro circa. 
-Target: 25 euro
-Negazione: 21,50 euro
-RSI (14): neutrale
BP Emilia Romagna
BP Emilia Romagna (+1,99%) rimbalza dai primi supporti a 4,50 circa, dopo aver ritracciato oltre il 50% del rialzo dai minimi di aprile.
La tenuta di questo riferimento seguita dal ritorno sopra 4,90 permetterebbe al titolo di riaffacciarsi sulla resistenza tenace a 5,415, oltre la quale si dispiegherebbero gli effetti del doppio minimo disegnato tra febbraio e aprile con base a 3,70 per obiettivi distanti dai liveli attuali in area 6,50, poi a 7,15.

Sotto 4,436 atteso invece un nuovo test di area 3,70.
-Target: 6,50 euro
-Negazione: 4,436 euro
-RSI (14): neutrale
*
Brunello Cucinelli*
Brunello Cucinelli (+0,29%) resta in pressing sulle resistenze importanti a 17,50, massimi mai superati nelle ultime settimane e picchi più volte testati nel corso dell'ultimo anno.
Conferme oltre questa soglia lascerebbero spazio ai compratori per tentare un nuovo allungo verso 18,05, 18,70 e 19,30. Al contrario, sotto 16,30, non si potrà escludere un nuovo affondo verso 14,40/14,50.
-Target: 18,70 euro
-Negazione: 16,30 euro
-RSI (14): neutrale
C.I.R.
CIR (+0,00%) ha incontrato un ostacolo in area 1,11/1,13 che sta frenando le ambizioni di crescita del titolo.

Il superamento a fine aprile della trend line che scende dai top di ottobre 2013 lascia però ben sperare che i prezzi stiano solo raccogliendo le energie necessarie per prolungare l'uptrend in direzione di target a 1,22, poi a 1,27 e a 1,31. Il ritorno sotto area 1,00 deluderebbe invece i compratori facendo ripiombare il titolo sui supporti presenti a 0,88/0,89.
-Target: 1,27 euro
-Negazione: 0,88 euro
-RSI (14): ipercomprato
CSP International
La flessione che CSP International (-0,26%) ha avviato dopo il test delle resistenze in area 1,25 non è per il momento preoccupante. I prezzi sono infatti tornati in area 1,10 per un test dall'alto della media mobile a 200 giorni.

La tenuta di questo riferimento, e a maggior ragione della trend line che sale dai minimi di febbraio, a 1,06, rende plausibile l'ipotesi rialzista che proietta obiettivi verso 1,335/1,34, poi a 1,48 circa. Debolezza invece sotto 1,06 con implicazioni negative in caso di cedimento di area 1,00.
-Target: 1,34 euro
-Negazione: 1,06 euro
-RSI (14): neutrale
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento