-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 18 maggio 2016

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica: attese e obiettivi sui principali titoli


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
Ubi Banca
Ubi Banca (-1,25%) vira in negativo dopo un avvio oltre i massimi da una settimana ma sotto ostacoli di rilievo.

Il titolo dovrà infatti superare la linea che scende dai massimi di marzo, a circa 3,80, per inviare un primo segnale di miglioramento per target in area 4,20. Il mancato ritorno sopra 3,80 potrebe invece dar vita a una nuova fase correttiva in direzione di 3,07 e più in basso a 2,82, minimi di febbraio.
-Target: 4,20 euro
-Negazione: 3,07 euro
-RSI (14): neutrale
Unicredit
Quadro grafico preoccupante quello di Unicredit (-1,95%).
Il titolo resta pericolosamente vicino ai minimi di febbraio e aprile a 2,77 minacciando di rompere la base di un triangolo ribassista disegnato negli ultimi tre mesi. Conferme in tal senso riattiverebbero il downtrend di fondo per obiettivi negativi a 2,25/2,30, minimi di luglio 2012, e più in basso a 1,40 circa.

Oltre 3,18 verrebbero allentate le recenti tensioni, ma solo il pronto recupero di 3,60 scongiurerebbe la realizzazione dello scenario negativo prospettando un nuovo test di area 4. 
-Target: 3,60 euro 
-Negazione: 2,77 euro
-RSI (14): neutrale
Banco Popolare
Nuovo sell-off su Banco Popolare (-6,56%) dopo la tregua delle ultime sedute.
Il titolo si riavvicina ai minimi della scorsa ottava a 4,064 minacciando di estendere il trend al ribasso verso obiettivi negativi in prima battuta a 3 euro poi a 2,90 circa. Solo il perentorio ritorno oltre gli ex supporti a 5,10/5,20 allenterebbe le tensioni. L'eventuale superamento di 5,65 preannuncerebbe poi un nuovo confronto con le resistenze a 6,30/6,50.
-Target: 6,30 euro
-Negazione: 4,064 euro
-RSI (14): neutrale
Mediaset
Mediaset (+3,02%) supera l'esitazione vista nelle precedenti sedute e rimbalza da area 3,64, supporto dinamico offerto dalla trend line crescente dai minimi di febbraio e poco sopra dalla media mobile a 50 sedute.

Chiusure sopra 3,80 permetterebbero di allentare la recente debolezza prospettando un nuovo allungo verso i 4 euro. Reazioni dai livelli attuali dovranno comunque superare 4,05 per rilanciare l'uptrend verso obiettivi a 4,25 e 4,50. Diversamente, sotto 3,64 si aprirebbero invece spazi di discesa verso almeno 3,45.

-Target: 4,25 euro
-Negazione: 3,64 euro
-RSI (14): neutrale
Salini Impregilo
Salini Impregilo (+1,29%) accelera al rialzo e torna a premere sulla resistenza dinamica a 3,80 circa, linea che scende dallo scorso luglio. Oltre questi livelli atteso il test di area 4,10/4,15.

Sarà pertanto decisivo il confronto con questo riferimento per valutare gli sviluppi futuri. Il mancato superamento di area 3,80 rischia invece condurre alla violazione di 3,60, per target negativi a 3,48 almeno. 
-Target: 4,10 euro
-Negazione: 3,60 euro
-RSI (14): neutrale
ACSM-AGAM
ACSM-AGAM (+1,42%) ha raggiunto un nuovo record a 1,723 il lato superiore di un canale che contiene le oscillazioni dai minimi di novembre 2014.
I principali indicatori grafici hanno però smesso di salire da alcune sedute mentre il grafico del titolo ha fatto registrare nuovi massimi. Questa condizione di divergenza potrebbe dunque favorire l'avvio di una correzione verso 1,64 almeno. Sotto questo primo supporto attesi cali verso 1,55 poi a 1,48/1,49.

La rottura netta di area 1,73 rilancerebbe invece l'uptrend per obiettivi ipotizzabili a 1,90 circa.
-Target: 1,90 euro
-Negazione: 1,55 euro
-RSI (14): neutrale
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento