-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 16 maggio 2016

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica: attese e obiettivi sui principali titoli


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
El.En.
El.En.(+5,30%) prolunga il rally fino al test dei record dello scorso novembre a 46,73.

La velocità con la quale il titolo ha realizzato l'allungo ha tuttavia determinato lo sconfinamento in ipercomprato da parte degli oscillatori tecnici. Il fatto che l'RSI a 14 sedute non abbia ritoccato il massimo raggiunto in corrispondenza del picco del 29 aprile comporta però la formazione di una divergenza che potrebbe frenare le ambizioni di crescita dei prezzi verso i 50 euro.
Possibile debolezza solo sotto 41,50.
-Target: 50 euro
-Negazione: 41,50 euro
-RSI (14): ipercomprato
Falck Renewables
Falck Renewables (+1,25%) reagisce con decisione dopo essere scesa a testare i minimi di aprile a 0,88 circa. I prezzi si sono allungati fino a 0,947, raggiungendo la media mobile a 20 sedute che dovrà essere superata per inviare concreti segnali di ripresa.

Sviluppi positivi giungerebbero comunque solo oltre 1,01, linea che scende dai massimi di marzo, per target in area 1,09/1,10. Sotto 0,88, 50% di ritracciamento del rialzo da area 0,76, via libera verso 0,86 e 0,84 circa.
-Target: 1,09 euro
-Negazione: 0,88 euro
-RSI (14): neutrale
YNAP
Balzo avanti per YNAP (+8,25%) grazie ai conti.
Dopo aver messo sotto assedio i minimi di febbraio in area 23,20, il titolo rimbalza con decisione, dando seguito alla divergenza rialzista che si è disegnata tra i prezzi e i principali oscillatori. I prezzi dovranno tuttavia avere la meglio sugli ostacoli a 25,50, linea che sale dai minimi di febbraio, violata a inizio maggio, che ora si ripresenta come resistenza.

Oltre questa soglia via libera verso i massimi degli ultimi due mesi a 28,30. Il mancato superamento di 25,50 cofermerebbe invece la debolezza in atto dallo scorso dicembre, favorendo un nuovo dietro front che rischia di far precipitare i corsi sotto 22,66, fino a 2141, base del gap del 30 marzo 2015.
-Target: 28,30 euro
-Negazione: 22,66 euro
-RSI (14): neutrale
Prysmian
Prysmian (-0,23%) ha arrestato la sua corsa a 21,85, in corrispondenza del picco di metà agosto 2015, a un passo dal lato alto del canale disegnato dai minimi di febbraio, livello coincidente a 22,35 con i record del 2015.

Il fatto che i prezzi si mantengano a ridosso dei massimi recentemente raggiunti depone a favore del proseguimento del rialzo verso gli obiettivi indicati. Solo sotto 20,90 giungerebbero segnali di debolezza. 

-Target: 22,35 euro
-Negazione: 20,90 euro
-RSI (14): neutrale
ASTM
Volatilità elevata per ASTM (+0,00%) nel giorno della pubblicazione dei conti.
Il titolo ha fallito in apertura il superamento della resistenza dinamica a 11,80 circa, linea che scende dai massimi di aprile 2015, scivolando fino a 11,20 dove ha incontrato la media mobile a 200 giorni che funge da primo supporto. La tenuta di questo riferimento permette di credere che i prezzi stiano solo raccogliendo energie fresche per scardinare area 11,80 e prolungare il movimento partito a febbraio verso 12,40 e 12,80.

Sotto 11,30 invece attesi cali verso 10,59, base del gap del 13 aprile.
-Target: 12,40 euro
-Negazione: 11,20 euro
-RSI (14): neutrale
Recordati
Torna a crescere Recordati (+1,68%) dopo due sedute incerte e si avvicina ai record di inizio anno a 24,50, incurante dell'ipercomprato in cui sono sconfinati i principali oscillatori grafici.
Oltre questo livello il titolo potrebbe puntare verso 25/25,10 prima di rallentare la sua corsa. Indicazioni di tenore opposto, invece, sotto i supporti statici a 23,40. 
-Target: 25 euro
-Negazione: 23,40 euro
-RSI (14): ipercomprato
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento