-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 12 maggio 2016

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica: attese e obiettivi sui principali titoli


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
Mediaset
Mediaset (-4,90%) cancella in una sola seduta quanto guadagnato nelle precedenti cinque, scivolando sotto i minimi del 4 maggio a 4,76 circa.

Flessioni fino a 4,65, linea che sale dai minimi di febbraio, risulterebbero fisiologiche e non comprometterebbero quanto di buono fatto negli ultimi mesi. Sotto questo riferimento si aprirebbero invece spazi di discesa verso almeno 3,45. Reazioni dai livelli attuali dovranno invece superare 4,05 per rilanciare l'uptrend verso obiettivi a 4,25 e 4,50.
-Target: 4,25 euro
-Negazione: 3,65 euro
-RSI (14): neutrale
Unicredit
Inarrestabile l'ondata di vendite che ha travolto Unicredit (-3,73%).

Il titolo si avvicina pericolosamente ai minimi di febbraio e aprile a 2,77 minacciando di rompere la base di un triangolo ribassista disegnato negli ultimi tre mesi. Conferme in tal senso riattiverebbero il downtrend di fondo per obiettivi negativi a 2,25/2,30, minimi di luglio 2012, e più in basso a 1,40 circa.
Solo il pronto recupero di 3,60 scongiurerebbe la realizzazione di questo scenario prospettando un nuovo test di area 4. 
-Target: 3,60 euro 
-Negazione: 2,77 euro
-RSI (14): neutrale
Banco Popolare
Nuovi record negativi per Banco Popolare (-9,09%) a quota 4,064 ampiamente al di sotto dei minimi di inizio aprile a 4,35.

Solo una chiusura di seduta sopra quest'ultimo livello potrà scongiurare ulteriori approfondimenti diretti verso area 3/3,10. In tal caso verrebbe confermata anche la divergenza rialzista in formazione tra il grafico dei prezzi e quello dell'oscillatore RSI a 14 sedute, favorendo reazioni di breve termine verso 4,70 e area 5, ma senza modificare il trend fortemente ribassista.
-Target: 5 euro
-Negazione: 4 euro
-RSI (14): ipervenduto
Telecom Italia
Telecom Italia (-2,36%) viene nuovamente respinta dalla media mobile a 20 periodi in transito a 0,87 circa.

Se i minimi toccati tra aprile e inizio maggio a 0,827 dovessero saltare si aprirebbero spazi di discesa verso i minimi di febbraio a 0,7965, poi fino a 0,7365, minimi del 2014. Pre allentare le recenti tensioni servirebbe dunque la rottura di 0,87/0,88 per obiettivi a 0,935, massimi del 21 e 22 aprile e punto di passaggio della trend line tracciata dai massimi di ottobre.
-Target: 0,935 euro
-Negazione: 0,82 euro
-RSI (14): neutrale
Brembo
Brembo (+7,90%) torna a premere sull'acceleratore raggiungendo a 51,8 nuovi massimi storici.

L'arrivo su questi livelli, unito all'ipercomprato in cui sono sconfinati gli oscillatori tecnici, suggerisce massimi prudenza prima di valutare nuovi ingressi al rialzo. Probabile infatti assistere a una fisiologica flessione verso area 46,50. L'uptrend perderebbe invece slancio sotto il supporto a 43,20 circa.
-Target: 51,8 euro
-Negazione: 43,20 euro
-RSI (14): ipercomprato
Moncler
Moncler (+4,61%) rompe al rialzo la linea tracciata dai massimi di marzo, a 14,75 euro, allungandosi verso il punto di origine della stessa a quota 16.

Il superamento anche di questa barriera, quota pari al 61,8% di ritracciamento del ribasso dai top di agosto 2015, dovrà essere comunque seguito dalla rottura di un ostacolo orizzontale a 16,30 circa. Lecito in tal caso credere in uno slancio verso 17,50 almeno. Ritorno alla debolezza invece sotto 13,94, minimi di aprile.
-Target: 16,30 euro
-Negazione: 13,94 euro
-RSI (14): neutrale
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento